Atalanta, Gasperini: "Contro il Liverpool per capire il nostro livello"

Il tecnico dei nerazzurri in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League: "Rimarranno fuori De Roon e Gosens. Hateboer, Palomino e Romero hanno possibilità di recuperare". Zapata: "Se riusciamo a sviluppare il nostro gioco possiamo fargli male"
Atalanta, Gasperini: "Contro il Liverpool per capire il nostro livello"© ANSA

BERGAMO - "La sfida contro il Liverpool servirà per capire il nostro livello, per noi è un grande test di prestigio, questo è lo spirito con cui arriviamo a confrontarci con questa partita. Il Liverpool è uno dei team indicati come squadra di attacco. La base parte dalla capacità di conquistare la palla e poi di proporsi" sono le parole di Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, alla vigilia della partita contro il Liverpool in Champions league. "Abbiamo acquisito delle esperienze che sono diventate utili anche in campionato - continua Gasperini -. Nel calcio non sempre i più forti vincono, anche se sei meno forte riesci a fare risultato. È quello che ci auguriamo di poter fare".

Gasperini sul Liverpool e Klopp

La Dea nelle prime due partite nella competizione europea ha raccolto 4 punti, vincendo 4-0 al debutto in Danimarca contro il Midtjylland e pareggiando in rimonta contro l'Ajax (i nerazzurri erano sotto di due gol). Domani la sfida contro i Reds di Jurgen Klopp: "È un riferimento per tutti gli allenatori - commenta Gasperini -, è un motivo di prestigio giocare contro di loro. Il rammarico rimane la mancanza di pubblico, anche nella partita fuori casa. Sentire il loro inno sarebbe stato una grandissima emozione". L'allenatore tedesco del Liverpool ha fatto molti complimenti all'Atalanta: "I complimenti di Klopp ci fanno piacere. Arriviamo alla partita di domani con l'intenzione di poterci misurare con i migliori del mondo e d'Europa, vedremo qual è il nostro livello a pari di queste squadre. Per noi è un test di prestigio, questo sarà la spirito".

Muriel, doppietta e balletto: l’Atalanta torna alla vittoria
Guarda la gallery
Muriel, doppietta e balletto: l’Atalanta torna alla vittoria

Gasperini sulla situazione in infermeria

In vista della sfida contro il Liverpool, il tecnico atalantino ha fatto un punto della situazione dell'infermeria: "Non ci sono situazioni diverse rispetto ai giorni scorsi, rimarranno fuori De Roon e Gosens. Abbiamo possibilità di recuperare un po' tutti, non ci sono particolari lesioni. Le ultime valutazioni le faremo domani, Hateboer, Palomino e Romero hanno possibilità di recuperare. "La formazione potrò stabilirla domani mattina, la difficoltà sarà dovuta soltanto all'immediatezza della gara ma non ci sono infortuni pesanti. Snaturarci? Lo tolgo da ogni tipo di pensiero, siamo arrivati a giocarci questa competizione dopo un lungo percorso. Mi sembra improbabile snaturare il nostro modo di giocare".

Gasperini: "Importante fare punti per avvantaggiarci sull'Ajax"

Nell'ottica della qualificazione agli ottavi, il tecnico delgli orobici ritiene fondamentale le due sfide contro gli inglesi: "Queste prossime gare saranno fondamentali, affrontiamo la squadra più forte del girone. Per noi sarà importante fare punti per avvantaggiarci sull'Ajax, ma questa è teoria. Le partite vanno giocate tutte, ogni gara è importante".

Gasperini: "Liverpool? Per noi opportunità incredibile"
Guarda il video
Gasperini: "Liverpool? Per noi opportunità incredibile"

Atalanta-Liverpool, le parole di Zapata

Al fianco del tecnico nerazzurro, nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Liverpool, c'è Duvan Zapata, protagonista assoluto della partita contro l'Ajax grazie a una doppietta che ha permesso alla Dea di conquistare un punto importante e riprendere i Lancieri, avanti di due gol. L'attaccante colombiano, a proposito della sfida contro i Reds commenta: "So che loro hanno qualcuno fuori, ma non vuol dire niente. Loro sono forti, qualsiasi giocatore che giocherà al posto loro avrà esperienza. Sarà una partita molto difficile. Loro sanno come giochiamo davanti, dobbiamo essere determinati durante tutta la partita. Dobbiamo pensare ad entrambe le fasi, per vincere questa partita dobbiamo avere la loro stessa intensità. Non sarà facile nemmeno per la loro difesa, se riusciremo a sviluppare il nostro gioco possiamo fargli male. Lo scorso anno sono stato fuori in queste partite, ora voglio approfittarne per riuscire ad esprimere al meglio le mie capacità".

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti