Immobile: "Mi prendo i complimenti. Ronaldo? Uno stimolo per me"

L'attaccante della Lazio super anche in Champions League: "Quando non gioco sono come un bambino senza giocattoli"
Immobile: "Mi prendo i complimenti. Ronaldo? Uno stimolo per me"© LAPRESSE

ROMA - Prima doppietta in Champions League per Ciro Immobile. Altra grande partita con la sua Lazio, vincente all'Olimpico con lo Zenit e con un piede e mezzo agli ottavi di Champions League. AI microfoni di Sky Sport, il bomber biancoceleste ha commentato felice: “Quando non gioco a calcio sono come un bambino senza giocattoli. Ci metto passione e volontà, ho dedicato la vita a questo gioco. Se non posso scendere in campo sto male. Volevo dare qualcosa in più, senza di me i miei compagni si sono comportati egregiamente. Il record di gol in Europa? Sto entrando nelle classifiche di questa società con grandi nomi. Sono contento e soddisfatto, il merito me lo prendo, ma lo divido con compagni, staff, tutti”.

Lazio, altra grande notte Champions nel segno di Immobile
Guarda la gallery
Lazio, altra grande notte Champions nel segno di Immobile

Futuro

“Quando è arrivato Ronaldo in Serie A ho avuto uno stimolo in più per almeno mettersi al pari, e lo stesso con Ibrahimovic. Studio molto da loro, bisogna farlo con questi campioni qui. Sono contento di questo mini accostamento, mi sento ancora giovanissimo e spero di arrivare come Ibra ora".

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti