Pirlo: "Col Porto, come una finale, la Juve è pronta"

Il tecnico dei bianconeri suona la carica alla vigilia del ritorno degli ottavi di finale di Champions League: "Sarà la gara di Ronaldo"
Pirlo: "Col Porto, come una finale, la Juve è pronta"© Juventus FC via Getty Images
TagspirloChampions LeagueJuve-Porto

TORINO - Dopo la vittoria in campionato con la Lazio, Andrea Pirlo punta tutto sulla Champions League. Alla vigilia della gara di ritorno contro il Porto, il tecnico bianconero chiede alla squadra il massimo sforzo. "Siamo pronti. Dobbiamo  fare una partita molto tecnica e affronteremo una squadra compatta con due linee molto strette. Ci sarà poco spazio e poco tempo per poter pensare. Dovremmo sbagliare poco, cercando di allargarli e avere molta pazienza. Non dobbiamo avere fretta". Il tecnico bianconero recupera Chiellini, Bonucci e Arthur. "Stanno tutti benino. Oggi li ho provati tutti e finalmente hanno lavorato con il gruppo. A parte De Ligt, che ha iniziato con il resto dei compagni, per poi lavorare a parte, tutti mi hanno dato risposte positive".

"Come una finale"

Si parte dal 2-1 della gara d'andata per i portoghesi. "Sarà una partita importante e decisiva per il passaggio del turno. Per noi è come una finale, così come lo sarà per il Porto. Dobbiamo ribaltare il risultato negativo sapendo che è tutto aperto. Dobbiamo essere moto lucidi e gestire ogni momento della partita. Gara decisiva per me? Non credo. Io lavoro ogni giorno seguendo il progetto studiato con la società". Il tecnico ritrova Chiellini e Ronaldo. "E' la sua partita. Vive per queste gare. Abbiamo preparato insieme un programma per averlo al meglio e lo ha seguito alla perfezione. Anche Chiellini potrà esserci. Viene da tre settimane di stop e si è allenato solo oggi. Non è al massimo, ma ci sarà". Il tecnico dei bianconeri è convinto che la Champions League regalerà ancora più motivazioni ai suoi giocatori. "Vogliamo andare avanti. La Champions League è una competizione talmente bella che ti fa venire voglia di scendere in campo e dare sempre di più".

Pirlo: "In estate a Bernardeschi gli ho proposto di fare il terzino.."
Guarda il video
Pirlo: "In estate a Bernardeschi gli ho proposto di fare il terzino.."

Su Bernardeschi e Arthur

Contro la Lazio, Bernardeschi si è mosso nel ruolo di terzino, regalando importanti varianti tattiche. "Con lui ho parlato quest'estate quando eravamo in vacanza insieme e gli avevo prospettato la mia idea: farlo giocare terzino. Sono convinto che partendo da dietro possa essere ancora più importante per la squadra: ha corsa, fisico e può sfruttare al meglio le sue qualità. Lui mi ha dato immediatamente disponibilità, ma fino a poco tempo fa non c'era stata occasione di provarlo in quel ruolo". Sabato è tornato in campo anche Arthur. "Credo che possa partire dal primo minuto, anche perchè con l'assenza di Danilo, siamo rimasti veramente in pochi a centrocampo. Speriamo possa durare a lungo".

Pirlo: "Sarà la gara di Ronaldo"
Guarda il video
Pirlo: "Sarà la gara di Ronaldo"

Bonucci: "Sarà la partita di Ronaldo"

In difesa tonerà Leonardo Bonucci. Il difensore bianconero parla da leader, promettendo una gara di attenzione e sacrificio. "Scenderemo in campo con lo spirito che contraddistingue la Juventus: quello di portare a casa la vittoria con umiltà e con grande rispetto per il Porto. Ma con la consapevolezza che, come abbiamo visto nelle ultime partite, con una certa applicazione, sacrificio e voglia di lottare si può arrivare a grandi risultati". Bonucci punta tutto su Cristiano Ronaldo. "E' sempre carico e fosse per lui giocherebe solo le gare di Champions League. Domani sarà protagonista". Il difensore bianconero ha speso importanti parole d'elogio anche per Chiesa. "Sta crescendo molto e non ha paura di sbagliare. Sta diventando decisivo". Per battere il Porto e passare agli ottavi di finale, bisogna evitare di commettere errori. "Il più grande può essere la frenesia. Dobbiamo essere pazienti, ordinati e attenti. Sono sicuro che il Porto non verrà solo per difendersi, ma cercherà di metterci in difficoltà con le ripartenze. Ecco perchè dobbiamo difendere di squadra e non commettere errori. Non possiamo permetterci di regalargli neanche un secondo". 

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti