Bayern Monaco-Lazio 2-1: commento al risultato della partita

La squadra di Inzaghi saluta la Champions con un finale d'orgoglio. In gol Lewandowski su rigore, Choupo-Moting e Parolo
Bayern Monaco-Lazio 2-1: commento al risultato della partita© Getty Images

MONACO DI BAVIERA - Fuori, ma a testa alta. La Lazio saluta la Champions cadendo 2-1 (rigore di Lewandowski nel primo tempo, raddoppio di Choupo-Moting  e firma finale di Parolo) in casa dei campioni in carica del Bayern Monaco nel ritorno degli ottavi di finale, ultima delle italiane dopo le eliminazioni di Juve e Atalanta (per la prima volta dal 2015/16 l'Italia non porta nessuna squadra ai quarti di Champions). Rispetto al pesante 4-1 dell'Olimpico, la squadra di Inzaghi regge meglio il confronto anche grazie all'atteggiamento più compassato dei tedeschi, cancella i grossolani errori dell'andata e ripartendo dall'orgoglio tirato fuori nella ripresa può subito ripensare al campionato, con l'obiettivo di avvicinarsi al quarto posto.

Lewandowski e Choupo-Moting, Lazio ancora ko e Bayern ai quarti
Guarda la gallery
Lewandowski e Choupo-Moting, Lazio ancora ko e Bayern ai quarti

Lazio, Milinkovic pericoloso

All'Allianz Arena, Inzaghi sorprende in avvio lanciando Correa e Muriqi al posto di Immobile e Caicedo in attacco, con Milinkovic, Escalante e Luis Alberto in mezzo al campo. Dall'altra parte, Flick punta sul trio formato da Sané, Müller, Gnabry a supporto di Lewandowski. Il Bayern comanda la partita come previsto, ma fa girare la palla senza forzare e gestendo il gioco. La squadra di Inzaghi, concentrata e attenta, è brava a restare compatta e quando può tenta anche di mettere in difficoltà la difesa bavarese. All'8' Muriqi ci prova da fuori senza troppe pretese, mentre al 15' Milinkovic è molto più pericoloso sfiorando il palo con un inserimento centrale.

Lewandowski show, Parolo entra e segna

Il Bayern controlla e quando decide di spingere fa sempre male. Dopo un sinistro a giro di Sané che va vicinissimo al gol, la squadra di Flick sblocca al 33' su calcio di rigore. Su calcio d'angolo dalla destra, il contatto in area tra Muriqi e Goretzka è ritenuto falloso dall'arbitro Kovacs e dal dischetto Lewandowski spiazza Reina. In avvio di ripresa Inzaghi cambia inserendo Lulic al posto di Fares. Flick risponde con Süle per Boateng. Poco dopo dentro anche Parolo e Pereira per Lazzari (che si fa male al mignolo della mano sinistra) e Muriqi. Lewandowski è sempre il più pericoloso e al 21' colpisce il palo con un potente rasoterra dal limite dell'area. L'attaccante polacco lascia il campo per Choupo-Moting e 2' dopo lo stesso attaccante tedesco trova uno spazio nella difesa biancoceleste segnando il raddoppio, La Lazio però non ci sta e con un bel finale trova il gol del 2-1 con un preciso colpo di testa di Parolo. Inzaghi applaude e già pensa al campionato.

BAYERN MONACO-LAZIO, TABELLINO E STATISTICHE

Lazio fuori dalla Champions dopo Juve e Atalanta: l'ironia dei social
Guarda la gallery
Lazio fuori dalla Champions dopo Juve e Atalanta: l'ironia dei social

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti