Juve-Chelsea 1-0: Chiesa affonda i campioni d'Europa

I bianconeri soffrono ma nella ripresa trovano il gol dell'attaccante e restano da soli in vetta al girone. In ombra Lukaku
Juve-Chelsea 1-0: Chiesa affonda i campioni d'Europa© ANSA

Una partita di sofferenza e attenzione difensiva. E Chiesa. Questi sono gli elementi chiave dell'importantissima e prestigiosa vittoria della Juve contro il Chelsea campione d'Europa (1-0).

Allegri l’ha preparata benissimo. La Juve ha inaridito il gioco degli avversari coprendo il campo in modo perfetto, intasando le linee senza lasciare al Chelsea spazi per il loro classico gioco palla a terra. Lukaku è stato annullato da una gabbia formata dalla difesa e da un centrocampo che ha fatto da filtro, con il risultato che l’attaccante ex Inter si è dovuto accontentare delle briciole e si è progressivamente innervosito. La squadra di Allegri poi ha colpito con il solito Chiesa, monumentale. Oltre al gol, anche scatti continui, dribbling, tagli in verticale: una spina nel fianco continua che ha tenuto in apprensione la difesa dei Blues fino alla sostituzione.
Con questa vittoria la Juve fa due vittorie su due partite in Champions: con sei punti è prima del girone da sola e vede in discesa la strada per la qualificazione.

La Juve vola con Chiesa: il Chelsea di Lukaku battuto 1-0
Guarda la gallery
La Juve vola con Chiesa: il Chelsea di Lukaku battuto 1-0

La Juve tiene

Allegri tiene Chiellini in panchina, in difesa c’è De Ligt con Bonucci. Dybala e Morata sono infortunati, davanti ci sono Chiesa e Bernardeschi. Tuchel risponde con Havertz e Ziyech dietro a Lukaku e con Jorginho a comandare il gioco a centrocampo.

Il Chelsea per quasi tutto il primo tempo comanda il gioco e schiaccia la Juve nella sua metà campo. Sembra una squadra in grande sofferenza quella bianconera ma in realtà più passa il tempo e più i Blues faticano a trovare più di due passaggi consecutivi. La Juve è compatta, stretta e chiude bene anche tra le linee. E in più annulla Lukaku impedendogli di toccare palloni puliti. Alla fine le migliori occasioni del primo tempo capitano sui piedi dei giocatori juventini, soprattutto su quelli di Chiesa, che da solo mette in grande difficoltà la difesa avversaria.

Super Chiesa affonda i Blues

Passano solo pochi secondi dal rientro in campo per il secondo tempo e Chiesa fa impazzire i tifosi bianconeri. Bernardeschi suggerisce in profondità, l’attaccante taglia in area e con un sinistro potente sotto la traversa beffa Mendy. La Juve sale di tono anche a livello di gioco, il Chelsea fatica più di prima anche ad avvicinarsi all’area avversaria: ci sono lunghe fasi di gioco in cui la palla viaggia soprattutto in orizzontale. Al 76’ Allegri fa rifiatare Chiesa (entra Kean) e l’Allianz Stadium sottolinea l’uscita con un lungo applauso. La Juve più si avvicina la fine e più si schiaccia rinunciando anche ai contrattacchi, quindi va in difficoltà. Allegri allora getta nella mischia anche il guerriero Chiellini per blindare il vantaggio. Dopo un brivido proprio nei secondi finali (Havertz sfiora il gol di testa) è tempo di festeggiare: per la Juve può essere la vittoria della svolta. 

JUVE-CHELSEA 1-0: TABELLINO E STATISTICHE

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti