Zenit-Juve 0-1: Kulusevski a segno, Allegri a punteggio pieno

Per i bianconeri è il terzo successo su tre partite di Champions: la qualificazione è più vicina
Zenit-Juve 0-1: Kulusevski a segno, Allegri a punteggio pieno© EPA

La Juve vince anche sul campo dello Zenit (0-1) e fa tre vittorie su tre gare giocate in Champions: 9 punti, punteggio pieno e primo posto nel girone, 3 punti sopra il Chelsea e 6 sullo Zenit, che i bianconeri affronteranno anche nel prossimo turno, stavolta in casa. La qualificazione è tutta in discesa.

Stasera la Juve ha faticato molto per abbattere il muro dei padroni di casa: ha comandato il gioco ma non è riuscita a rendersi molto pericolosa in attacco. Fino a quando De Sciglio, come contro la Roma, ha messo in area un ottimo cross e Kulusevski di testa ha indovinato la deviazione che è valsa la vittoria.

La Juve ritrova Kulusevski: gol d’oro e Zenit ko
Guarda la gallery
La Juve ritrova Kulusevski: gol d’oro e Zenit ko

Poche occasioni

Allegri fa qualche cambio rispetto alla vittoria in campionato contro la Roma. In difesa ci sono De Ligt e Alex Sandro, a centrocampo McKennie e in avanti Morata insieme con Chiesa e Bernardeschi.

La partita la fa da subito la Juve. Lo Zenit è rintanato nella propria metà campo e aspetta un errore dei bianconeri per provare il contropiede veloce. Per poco non va vicino al vantaggio per un pasticcio sull’asse Bernardeschi-Szczesny, ma il portiere si salva smanacciando. Per il resto è un monologo juventino che però produce poco e niente davanti. Le uniche fiammate passano dai piedi e dalle accelerazioni di Chiesa: lo Zenit però lo ingabbia bene e difficilmente riesce a prendere velocità.

Qualificazione più vicina

L’inizio della ripresa è più vivace, da entrambe le parti. I tagli di McKennie infastidiscono la difesa dello Zenit, mentre dall’altra parte Claudinho sfugge un paio di volte alla marcatura e crea qualche grattacapo a Szczesny. La Juve però pian piano riprende il sopravvento. Con Cuadrado (entrato nella ripresa), il cross in area diventa una strada sempre più percorsa. Allora Allegri prova anche la carta Kean, per dare ancora più peso in area. Il gol arriva, ma è Kulusevski (anche lui entrato nella ripresa, al posto di Bernardeschi) ad azzeccare la deviazione giusta di testa su cross di De Sciglio. Un gol d'oro per i bianconeri, ora lanciatissimi in Champions e rilanciati in campionato. La cura Allegri comincia decisamente a funzionare. 

ZENIT-JUVE 0-1: TABELLINO E STATISTICHE

Champions, i migliori video

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti