Napoli-Eintracht 3-0, le pagelle degli azzurri: Di Lorenzo comanda

I voti degli uomini di Spalletti dopo la vittoria nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League
4 min
Fabio Mandarini
TagsNapoli-EintrachtPagelle

Napoli-Eintracht 3-0, i voti

Spalletti (all.) 8,5

Tocca riaprire ancora i libri di storia: il Napoli, il Napoli di Spalletti conquista per la prima volta i quarti di finale di Champions. E lo fa attraverso l’ennesima partita da grande squadra: matura, furba, micidiale. Gestione iniziale e poi lo strapotere. Sulle fasce, dentro il campo, in entrambe le fasi. E la favola continua.

Meret 6,5

Salva su Kamada a un metro e poi sbriga pratica di piede e in uscita.

Di Lorenzo 7,5

Avanti e indietro. Un leone: a destra comanda lui, Kamada e Götze evaporano e lui spinge. Suo l’assist che taglia la difesa sul 2-0 di Osimhen.

Rrahmani 7

L’uomo dei lunghi lanci e precisi, e soprattutto un centrale di assoluto livello: da Götze a Borré, voce grossa con tutti.

Kim 7,5

Era reduce da un problema muscolare e anche diffidato: già, ma chi se ne accorge? La muraglia coreana: imperioso, invalicabile per terra e per aria. Il popolo lo acclama ogni volta che interviene e poi impazzisce quando cavalca verso l’area dell’Eintracht a caccia del gol. In crescita costante.

Napoli show: le italiane volano ai quarti di Champions e fanno impazzire i social!
Guarda la gallery
Napoli show: le italiane volano ai quarti di Champions e fanno impazzire i social!

Juan Jesus (22’ st) 6

Con nonchalance a blindare la qualificazione.

Mario Rui 7

Non giocava da Empoli ma lui sa come si fa: fronteggia Knauff e attacca Buta. Solita applicazione, solita qualità in fase offensiva.

Anguissa 7

Copre la sua zona, tra Sow e Lenz, e alimenta l’azione. Cuce e ricama, strappa e aggredisce fino all’ultimo pallone della partita. Letteralmente.

Lobotka 8

Il prof spiega, filosofeggia e poi sale in cattedra: l’esterno che innesca Politano sul gol è roba da Università. Il resto è tra il blues e il rock: recuperi e fiammate. Senza sosta.

Zielinski 8

Comincia ringhiando che neanche un mediano di quelli rudi: corre, aggredisce e poi gioca di fino. E’ affamato, anzi assetato di calcio: e conquista e trasforma il rigore del 3-0.

Ndombele (30’ st) 6

Ha voglia e ci mette verve. Entra bene, ancora una volta: una risorsa in più per il finale italiano ed europeo.

Politano 7,5

Ispirato, esplosivo, addirittura commovente quando ricama per Osi-gol un cross baciato con il destro. Lui, mancino naturale. Entra anche nel raddoppio ispirando Di Lorenzo.

Lozano (22’ st) 6

Rientra dopo l’infortunio. E rientra bene.

Osimhen 8,5

Tormenta N’Dicka e Tuta, si agita e al momento giusto vola: galleggia in aria per qualche secondo ed è 1-0. Imprendibile: Airmhen, il supereroe mascherato del gol. E sono 50 con il Napoli. Pardon, 51: il bis arriva a inizio secondo tempo. Da rapinatore. Per poco non ci rimette il polso sinistro, ma porta a casa la prima doppietta in Champions. Immenso.

Simeone (36’ st) sv

Se il Napoli è ai quarti è anche merito suo. Giusto - e bello - essere in campo

Kvaratskhelia 7,5

Comincia come un demonio. Sì, indiavolato: fa fuori Buta e Tuta a ripetizione, e poi ci prende gusto anche con N’Dicka. E tira: tre volte ma la vince sempre Trapp. Però spacca la difesa a cento all’ora. Alla maniera di Kvara.

Elmas (30’ st) 6

La solita garanzia: energia e rapidità.

Spalletti polemico con Guardiola: "I suoi complimenti non ci servono"
Guarda il video
Spalletti polemico con Guardiola: "I suoi complimenti non ci servono"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti