Covid, a rischio Liverpool-Lipsia e Benfica-Arsenal

A causa delle restrizioni dei governi che non permettono voli dall'Inghilterra le due gare potrebbero essere rinviate
Covid, a rischio Liverpool-Lipsia e Benfica-Arsenal© EPA
1 min

ROMA - L'ottavo di finale della Champions League è a rischio a causa del Coronavirus. In particolare, le partite delle inglesi potrebbero non giocarsi a causa delle decisioni della maggior parte dei governi che hanno sospeso i voli provenienti dal Regno Unito. Proprio il Liverpool potrebbe fare le spese di questo provvedimento. I Reds, infatti, dovranno affrontare il RedBull Lipsia il 16 febbraio, ma la gara potrebbe essere rinviata. La Uefa sta pensando di posticipare la gara o di invertire i campi per permettere il normale svolgimento. Questo è possibile perché i residenti in Germania possono viaggiare in Inghilterra a patto che, al loro ritorno, si sottopongano al tampone

L'Arsenal

Anche la partita di Europa League dell'Arsenal che affronterà il Benfica potrebbe saltare. In questo caso la situazione cambia rispetto a Liverpool-Lipsia. La gara è in programma il 18 febbraio, ma rischia di essere posticipata perché il Governo inglese ha vietato gli arrivi dal Portogallo: i giocatori dell'Arsenal, dopo essere tornati in patria, infatti, potrebbero essere costretti a un periodo di quarantena, rimanendo pertanto un isolamento.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti