AZ-West Ham, tifosi olandesi attaccano le famiglie: rissa con i giocatori

Al termine della semfinale di ritorno di Conference League, alcuni supporter della squadra di casa hanno preso d'assalto la tribuna principale dello stadio 'Afas'
2 min

ALKMAAR (OLANDA) - Spavento e incredulità per quanto accaduto al termine della gara di Conference League tra Az e West Ham dopo che la squadra allenata da David Moyes ha conquistato la finale imponendosi con la rete di Fornals dopo aver vinto anche il match d'andata. Al triplice fischio infatti è scoppiata una vera e propria rissa che ha coinvolto i tifosi olandesi e i giocatori del Wet Ham.

Scoppia la rissa tra tifosi e giocatori

Per difendere amici e familiari dall'aggressione dei tifosi dell'AZ Alkmaar sono intervenuti infatti gli stessi giocatori del West Ham. Diversi giocatori di entrambe le squadre sono stati coinvolti nella rissa dei tifosi, incluso il capitano del West Ham, Declan Rice. Al fischio finale alcuni tifosi dell'AZ hanno preso d'assalto la tribuna principale dello stadio AFAS di Alkmaar, aggredendo i sostenitori del West Ham che festeggiavano la vittoria. Le immagini pubblicate su Twitter mostrano un gruppo di tifosi, presumibilmente dell'AZ, che sfonda una barriera prima di cercare il confronto con i tifosi del club inglese. Altri filmati mostrano i giocatori del West Ham che saltano scavalcano le barriere per intervenire nel corpo a corpo. In un'altra sequenza, diversi agenti di polizia in tenuta antisommossa respingono i tifosi dell'AZ prima di ristabilire l'ordine nello stadio. L'allenatore del West Ham United David Moyes ha detto dopo la partita che i suoi giocatori sono stati coinvolti perché volevano proteggere i loro amici e familiari. "Anche i miei genitori ei miei amici erano sugli spalti. Ho visto solo dopo quello che è successo", ha detto Moyes all'agenzia di stampa olandese ANP. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti