Coppa Italia, lo Spezia troverà la Roma: 4-2 al Bologna. Fiorentina con l'Inter

I viola passano 1-0 ai danni dell'Udinese. Il Parma batte il Cosenza e trova la Lazio. Cagliari ok: sconfitto il Verona, Di Francesco se la vedrà con l'Atalanta
Coppa Italia, lo Spezia troverà la Roma: 4-2 al Bologna. Fiorentina con l'Inter© LAPRESSE

ROMA - Sarebbero dovute essere cinque le gare in programma oggi, per il quarto turno di Coppa Italia: ma, a seguito di alcune positività al Coronavirus nel gruppo squadra, il Brescia ha rinunciato alla trasferta con l'Empoli. Dopo l'anticipo di ieri tra Spal e Monza. A seguire i biancazzurri agli ottavi è il Parma, che regola a fatica il Cosenza 2-1 e si "regala" la Lazio. Il Cagliari passa sul Verona, lo Spezia castiga a domicilio il Bologna, mentre la Fiorentina ha la meglio solo nel secondo tempo supplementare sull'Udinese.

Parma-Cosenza 2-1

Primo tempo scoppiettante al Tardini, con il Parma che trov subito il vantaggio: è il 13' quando il neo acquisto Brunetta realizza il suo primo gol italiano sfruttando un rimpallo e presentandosi davanti a Falcone insaccando il gol dell’1-0. Il primo tempo sembra avviarsi verso la fine, ma la gara si incendia nuovamente al 38', quando il Cosenza pareggia con Corsi, bravo a sfruttare un bel cross di Bouah dalla fascia. Ma il pari calabrese dura pochissimo, perchè dopo solo un minuto è ancora Brunetta a riportare avanti i gialloblù con una bella voleé su assist di Busi. Nella ripresa è il festival dello spreco: Sacko si mangia clamorosamente il pallone del 2-2 davanti a Sepe, imitato poco più tardi da Nicolussi Caviglia. Gli ospiti falliscono più volte altre chance, ma nel finale è Falcone a salvare a tu per tu sul giovane Camarà. Agli ottavi di finale, per Liverani, c'è la Lazio.

Bologna-Spezia 2-4 dts

Pronti via e la gara sorride subito ai ragazzi di Italiano. È lo Spezia a portarsi in vantaggio già al 6’: è un gran gol quello di Piccoli, che raccoglie il filtrante di Acampora e fulmina Da Costa con un mancino che si infila sotto la traversa. La risposta del Bologna non si fa attendere, con Barrow che al 13’ realizza l’1-1 a tu per tu con Krapikas, prima della doppia occasione sprecata alla mezz’ora da Svanberg, che due volte davanti al portiere ospite non riesce a segnare. Proprio nel recupero il Bologna compie la rimonta: è Orsolini a concludere a rete per il 2-1 una bella azione orchestrata con Barrow e Soriano. Ma lo Spezia non ci sta e al 21’ della ripresa aggancia il 2-2 grazie ad un gran gol di Farias. A un minuto dalla fiine Palacio conquista la chance della vita, un calcio di rigore che però Barrow sbaglia, facendosi parare il tiro da Krapikas. Per poco Piccoli non punisce i rossoblù sull'azione successiva: il giovane attaccante spara troppo alto. Si va ai supplementari: tempo 5' e Farias imbecca Maggiore con un filtrante, che il giovane centrocampista trasforma nel 3-2 bianconero. Sempre Maggiore realizza poi il gol del poker che fa sognare Italiano: lo Spezia affronterà la Roma.

Cagliari-Verona 2-1

Ritmi relativamente bassi in avvio, con la prima occasione del match che arriva al 14’: è il Verona a farsi pericoloso con un destro di Salcedo dal limite contrato da Pisacane. Al 27’ lampo di Tramoni dai 25 metri, palla a lato. È il preludio al gol del Cagliari, che arriva 4’ dopo con Cerri, lesto a mettere in rete un gran pallone di Sottil per l’1-0 rossoblù. La squadra di Juric accusa un po’ il colpo, facendosi vedere solo al 36’ con Colley: Pisacane è bravo ad opporsi e mettere in angolo. L’ultimo sussulto lo regala una punizione pericolosa di Veloso, che trova l’ottima risposta di Vicario. Nel secondo tempo subito chance per il neo entrato Di Carmine e in particolare per Udogie, ma Vicario è insuperabile. Fino al 63’, quando Salcedo realizza il pari di testa: l’arbitro annulla per fallo su Cerri. Gli scaligeri non demordono e segnano ancora, stavolta un gol regolare: Dimarco crossa per Salcedo, torre dell'ex Inter per il baby Colley che insacca. Il Cagliari reagisce andando all'assalto, e nell'ultimo dei tre minuti di recupero festeggia il passaggio del turno: Sottil riceve palla da corner e piazza un mancino che Pandur intuisce ma che non riesce a parare. Ora la squadra di Di Francesco se la vedrà con l'Atalanta agli ottavi di finale.

Udinese-Fiorentina 0-1 dts

Non succede praticamente nulla fino alla mezz’ora, quando Amrabat spreca un gran contropiede: il centrocampista viola, invece di servire Vlahovic e Kouame liberi, calcia male dal limite dell’area e il pallone termina a lato. Passano 6’ ed è l’errore di Nuytinck a lanciare Vlahovic a tu per tu con Musso, ma il serbo si divora letteralmente il gol del vantaggio calciando alto sopra la traversa. Risponde subito dopo l’Udinese con l’inserimento da corner di Bonifazi: troppo debole la sua conclusione di destro, Terracciano blocca. Nella ripresa subito occasione nitida anche per i bianconeri, con Forestieri che prima dall’interno dell’area calcia addosso al portiere viola, poi spara fuori da ottima posizione. Anche De Paul bombarda Terracciano con un mancino che si perde sul fondo, ma non di molto. La partita scivola via oltre il novantesimo: nel primo tempo supplementare non si registrano occasioni clamorose, se non un cross di Cutrone in area che non trova nessun giocatore gigliato; nelle fila frulane Lasagna è costretto a uscire per infortunio, al suo posto Okaka. Nel secondo tempo supplementare Prandelli cambia Caceres per Montiel, e il giovane spagnolo lo ripaga col gol dell'1-0, un tiro preciso dal limite.

4° turno, i risultati

(In grassetto le squadre qualificate agli ottavi)

Empoli-Brescia non disputata

Parma-Cosenza 2-1
13'pt Brunetta (P), 38'pt Corsi (C), 39'pt Brunetta (P)

Bologna-Spezia 2-4 dts
5' pt Piccoli (S), 13' pt Orsolini (B), 46' pt Barrow (B), 19' st Farias (S), 10' pts, 14' sts Maggiore (S)

Cagliari-Verona 2-1
30' pt Cerri (C), 29' st Colley (V), 48' st Sottil (C)

Udinese-Fiorentina 0-1
7' sts Montiel

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti