Euro 2016

Vedi Tutte
Euro 2016

Euro 2016, a Marsiglia nuovi scontri tra hooligan e polizia francese

Euro 2016, a Marsiglia nuovi scontri tra hooligan e polizia francese
© ANSA

Altri episodi di violenza al vecchio porto della città transalpina dove questa stasera si è giocata Inghilterra-Russia. Gli agenti hanno usato i lacrimogeni contro i tifosi che hanno lanciato bottiglie e pietre

Sullo stesso argomento

 

sabato 11 giugno 2016 16:51

MARSIGLIA (FRANCIA) - Marsiglia si risveglia così come si era addormentata, in balia degli hooligan inglesi e russi, e con il coinvolgimento di alcuni gruppi di ultrà francesi, decisi a lasciare il segno in un europeo già condizionato dalla paura del terrorismo. Sono almeno sei gli arresti da parte della polizia locale, una decina i feriti, con un tifoso inglese, ricoverato in ospedale e rianimato dopo un massaggio cardiaco, che lotta tra la vita e la morte, mentre anche un russo sarebbe in gravi condizioni.

FOTO, CHE SCONTRI A MARSIGLIA TRA HOOLIGAN E POLIZIA

FURIA HOOLIGAN - Non accenna a placarsi la furia degli hooligan che negli ultimi due giorni si è abbattuta su questo europeo di Francia come non accadeva ormai da diversi anni: da quando gli inglesi devastarono Charleroi. Il teatro di guerra di questa terza giornata di scontri è ancora Marsiglia, il palcoscenico sempre il Porto Vecchio della città, a poche ore dalla sfida, questa volta sul campo, tra Inghilterra e Russia alla stadio Velodrome. Gli scontri nel cuore di Marsiglia sono ripresi nel primo pomeriggio dopo la tensione accumulata nei giorni scorsi e che oggi esplode in tutta la sua ferocia, con la città letteralmente invasa da tifosi inglesi e russi: sarebbero circa centomila. Il bilancio degli incidenti fra tifosi francesi, inglesi e russi è di 31 feriti, uno dei quali - un inglese - in gravi condizioni. Ma ci sarebbe anche un russo in fin di vita. Sono sei, invece, le persone fermate. I tafferugli più gravi - ha precisato il prefetto Laurent Nunez - hanno visto coinvolti 500 tifosi, 300 da una parte e 200 dall'altra, in una strada perpendicolare al vecchio Porto. Il ferito grave è un inglese che è stato colpito alla testa ed è stato soccorso quando era in arresto cardiaco. Il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, ha condannato "il comportamento irresponsabile e deliberato di pseudo-tifosi"

INGLESE FERITO GRAVE - L'inglese coinvolto nei violenti scontri di oggi al vecchio Porto di Marsiglia si trova in ospedale "fra la vita e la morte". Lo ha riferito BFM TV, citando i suoi inviati in diretta da Marsiglia. Il tifoso ricoverato nell'ospedale della città francese sarebbe stato ripetutamente colpito alla testa da un tifoso russo. Lo sostiene il 'Telegraph' che cita un testimone che avrebbe assistito all'aggressione. Lo stesso testimone ha raccontato di aver assistito all'intervento del personale medico che ha praticato un massaggio cardiaco per rianimare l'uomo che aveva riportato ferite visibile alla testa.

VIDEO, ULTRÀ COLPITO IN TESTA DA UNA SEDIA

POMERIGGIO DI VIOLENZE - Fa caldissimo, un caldo che alimenta l'instancabile sete degli hooligan, quasi tutti a torso nudo mentre gridano cori sempre più rauchi, tra cui si sente anche quello di minaccia ai terroristi dell'Isis "dovete aver paura, gli inglesi sono qui". Quando la zone del Porto Vecchio si è riempita all'inverosimile, gli scontri sono divampati. Inglesi contro russi, francesi contro inglesi e russi: ci si picchia in terribili corpo a corpo, uomo contro uomo, gruppi contro gruppi. La polizia francese, schierata con oltre mille agenti, cerca di ristabilire un impossibile ordine. Volano bottiglie, e la strada ne è subito lastricata. La polizia spara lacrimogeni e spray urticanti, effettua cariche continue. Cadono a terra i primi hooligan, c'è sangue ovunque, si vedono i primi feriti. A un tifoso inglese viene praticato un massaggio cardiaco di alcuni minuti prima di rianimarlo e poi condurlo in ospedale dove sta lottando tra la vita e la morte: un testimone l'ha visto a terra ripetutamente colpito dai calci di un avversario. Ma ci sarebbe anche un tifoso russo, rimasto ferito, in gravi condizioni. 

SCONTRI IN SERATA, FISCHIATO L'INNO RUSSO - Marsiglia comunque è una città in assetto di guerra e anche fuori dallo stadio la polizia è dovuta nuovamente intervenire, poco prima del via ad Inghilterra-Russia, con cannoni d'acqua e gas urticanti, per disperdere un gruppi di violenti di circa 200 persone che dal Porto Vecchio stava raggiungendo il Velodrome.Grande tensione anche all'interno dello stadio Velodrome di Marsiglia. Nel prepartita al momento dell'esecuzione degli inni quello della Russia è stato sonoramente fischiato da una parte dello stadio, in cui si trovavano in maggioranza sostenitori dell'Inghilterra. Poi alla fine del match le due tifoserie sono venute a contatto ed è scoppiata un'altra rissa che è durata parecchi minuti, fortunatamente senza nessuna consegueze.

FOTO, RISSA PAZZESCA TRA INGLESI E RUSSI AL VELODROME

GARE A RISCHIO - Inghilterra-Russia di stasera al Velodrome di Marsiglia è stata considerata uno dei cinque incontri "a rischio" di Euro 2016, aveva dichiarato questa mattina - dopo i violenti incidenti di ieri tra francesi e inglesi al Vecchio Porto - il ministro dello Sport, Patrick Kanner. Una prima ondata di incidenti fra tifosi inglesi e giovani marsigliesi - divisi da antica rivalità - erano scoppiati nella notte fra giovedì e venerdì. Ieri sera, seconda ondata di scontri, stavolta con gruppi di tifosi che hanno preso di mira la polizia, lanciando lattine e oggetti vari contro gli agenti. "Russi-inglesi, inglesi-russi. con il caldo, può diventare esplosivo. Ma noi siamo presenti per controllare la situazione", ha detto Kanner, preoccupato per la presenza di 20.000 inglesi e 12.000 russi a Marsiglia.

DAVANTI AL GIUDICE - Stamattina, tre degli inglesi fermati (fra cui un minorenne) più una francese sono comparsi per direttissima davanti al giudice per la formalizzazione delle accuse nei loro confronti. Oltre Inghilterra-Russia, le altre partite considerate a rischio dalle autorità francesi nella prima fase di Euro 2016 sono: Turchia-Croazia di domani a Parigi, Germania-Polonia di giovedì allo Stade de France, Inghilterra-Galles dello stesso giorno a Lens e Ucraina-Polonia del 21 giugno a Marsiglia.

VIDEO: SCONTRI TRA TIFOSI

 

Articoli correlati

Commenti