Corriere dello Sport

Europa League

Vedi Tutte
Europa League

Europa League, trionfa il Manchester United di Mourinho e Pogba

Europa League, trionfa il Manchester United di Mourinho e Pogba
© Getty Images

Ajax sconfitto 2-0 a Stoccolma, gol del francese e di Mkhitaryan sotto gli occhi di Ibra: per i Red Devils si spalancano le porte della Champions League

Sullo stesso argomento

di Vladimiro Cotugno

mercoledì 24 maggio 2017 22:35

STOCCOLMA - Nella Friends Arena di Stoccolma, o Zlatan Arena come la chiamerà Ibra postando un video dello stadio, si compie un altro capolavoro di José Mourinho: il suo Manchester United surclassa la meglio -ingenua - gioventù dell'Ajax prendendosi l'Europa League (la seconda in carriera dello Special One dopo quella con il Porto) e la qualificazione in Champions, firmando il suo "tripletino" dopo la Coppa di Lega e il Community Shield. Quarto trionfo continentale per Mou, che porta i Red Devils al trionfo con una strategia perfetta, basata su dominio fisico, marcature ferree a centrocampo, controllo dei duelli aerei e delle seconde palle per evitare il pressing olandese.

Due gol, uno per tempo, e trofeo che finisce nella bacheca di Old Trafford, unico tassello mancante di un palmares ora completo di tutte le coppe europee come Juventus, lo stesso Ajax, Bayern e Chelsea. A Bosz e ai suoi ragazzi stavolta non basta il tiki taka in salsa Oranje, una marea di passaggi e gioco che si è infranta sugli scogli inglesi senza mai riuscire a travolgerli: la consolazione, per il club di Amsterdam, è di aver costruito un blocco di giovani esponenzialmente fortissimi sui quali poter costruire un futuro di vittorie.   

POGBA, IL GOL DELLA "BAG OF MONEY" - La sera della vittoria inizia con il sapore triste del minuto di silenzio e del lutto al braccio dello United per la tragedia di Manchester, ma dal calcio d'inizio si gioca e Pogba dopo trenta secondi mette i brividi agli olandesi. Lo United parte forte mentre l'Ajax cerca lentamente di impostare la manovra, prendendo le misure a campo e avversari. Ancora il francese protagonista al 10', di tacco per Mata che crossa con Fellaini che manca la palla di testa di pochissimo. Ritmi compassati, l'Ajax lavora il pallone e trova il primo tiro con Traore al 15' ma passano altri tre minuti e lo United va in vantaggio: leggerezza su rimessa laterale di Riedewald che serve Mata, palla che passa dallo spagnolo a Fellaini e infine a Pogba, che conclude di sinistro: palla sporcata da Sanchez che inganna Onana e risposta sul campo a De Ligt, che richiamava la famosa frase di Cruyff "Mai visto un sacco di soldi segnare un gol" parlando proprio del Polpo ex Juve e della sua valutazione monstre. 

UNITED PADRONE SERENO - Reazione olandese rabbiosa che porta solo a qualche angolo, lo United riporta subito i ritmi bassissimi aspettando di recuperare la palla per ripartire velocemente. Giallo per Mkhitaryan, la partita supera la mezz'ora senza altri scossoni con la squadra di Bosz padrona della manovra ma imprecisa quando arriva negli ultimi venti metri. Mourinho impassibile in panchina, la sua squadra è in pieno controllo psicologico della finale e chiude il primo tempo in vantaggio. 

MKHITARYAN, IL SESTO SIGILLO - Passano solo tre minuti e arriva il raddoppio degli inglesi: corner di Mata, stacco di Smalling e Mkhitaryan in rovesciata in area piccola infila di nuovo Onana per il suo sesto gol nella competizione, che incoronerà Dzeko capocannoniere. A questo punto serve il tutto per tutto all'Ajax per recuperare una situazione disperata, Bosz richiama un deludente Dolberg e inserisce Neres, mentre dall'altra parte entra il baby Lingard per Mkhitaryan. I minuti scorrono, l'Ajax spreca una buona punizione dal limite con Ziyech e poco altro: Mou concede anche l'onore dell'ingresso in campo al suo numero 10 e leggenda United, Wayne Rooney, che al fischio finale esulta indossando la fascia di capitano con cui alzerà la coppa mentre Ibra, Rojo, Shawn e Young alzano tutti le stampelle al cielo dalla panchina: un altro segnale del gruppo incredibile e vincente che Mourinho ha saputo creare anche a Manchester: diciotto anni dopo il Treble di Sir Alex Ferguson, arriva un altro triplete firmato dal portoghese, unico allenatore della storia del calcio ad aver vinto due volte Europa League e Champions League.  

AJAX-MANCHESTER UNITED 0-2: CRONACA, TABELLINO, STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti