Milan, Montella: «Ct part-time? Non credo Ulivieri sia d'accordo»

Il tecnico - ai microfoni di SkySport - racconta di aver parlato con Lippi prima che fosse scelto Ventura: «Ci fu una chiacchierata»
Milan, Montella: «Ct part-time? Non credo Ulivieri sia d'accordo»© ANSA
TagsMontellaMilanItalia

MILANO - «Un ct part-time per la Nazionale? Non penso che Ulivieri lo permetta, gli piace dare posti di lavoro a più persone possibili». Vincenzo Montella cita il presidente dell'Assoallenatori per escludere in partenza la possibilità di dividersi fra Milan e Nazionale. Il tecnico rossonero, per ammissione dello stesso Lippi, era uno dei candidati per il dopo-Conte «ma adesso alleno il Milan - dice a Sky Sport - e ho tutta la concentrazione possibile su questa opportunità. Con Lippi, quando non ero tesserato per nessuno, abbiamo fatto una chiacchierata, c'è stato uno scambio di vedute che è stato utilissimo per me e ora penso al Milan». E per quanto riguarda il futuro della Figc e la possibilità di vedere degli ex calciatori in ruoli di spicco, secondo Montella «c'è bisogno di persone che sappiano fare politica sportiva e abbiano un passato di politica sportiva, poi magari qualcuno che possa rappresentare da ex cosa significa indossare la maglia della Nazionale potrebbe fare da trait d'union fra la Federazione e la squadra»

L'EUROPA LEAGUE - Sul momento della squadra Montella dice: "Il Milan deve fare il Milan, deve tornare a essere il Milan, non ci possiamo accontentare di una buona partita a Napoli. Abbiamo perso contro Juve, Napoli e Roma partite in cui la squadra non ha demeritato sul piano del gioco - sottolinea ai microfoni di Sky Sport - ma non può bastare. Dobbiamo crescere e provare ad arrivare a giocare da Milan e talvolta questo passa anche dalle sconfitte. Preferisco che la squadra cresca così che facendo barricate e magari raccogliere un punto o due. Ora affronteremo squadre alla nostra portata anche se non ci sono partite facile e lo scorso anno zoppicavamo con le medio-piccole ma sono fiducioso, dipende piu' che mai da noi". Domani, intanto, con l'Austria Vienna può arrivare il pass per i sedicesimi di Europa League. "Ci teniamo a passare il turno e domani abbiamo la possibilità di farlo con una giornata d'anticipo e non e' poco, ci sono squadre che non ci riescono, come qualche italiana in passato, e sarebbe un primo obiettivo stagionale, ci darebbe la possibilità di crescere nella mentalità, vogliamo migliorare per il campionato".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti