Milan-Manchester United 0-1: commento al risultato della partita

Pioli esce a testa alta dalla competizione al termine di una sfida combattuta fino alla fine: determinante l'ingresso in campo di Pogba, che firma il gol decisivo
Milan-Manchester United 0-1: commento al risultato della partita© Getty Images
TagsMilanManchester UnitedEuropa League

Il cammino del Milan in Europa League si ferma al ritorno casalingo degli ottavi: il Manchester United espugna San Siro per 1-0 e questo risultato, sommato all'1-1 dell'andata, costringe alla resa la squadra di Pioli, che esce a testa alta da una grande sfida. Entrambi i club si sono presentati all'appuntamento senza pedine importanti e con altri big disponibili solo part-time, due su tutti: Pogba ed Ibrahimovic. Il gol decisivo lo ha firmato proprio il francese (con una deliziosa finta) dopo tre minuti dall'ingresso in campo, ad inizio secondo tempo. La partita di Ibrahimovic è cominciata invece al 65' e dopo meno di dieci minuti solo un intervento super di Henderson ha negato a Zlatan la gioia dell'1-1. 

Pogba elimina il Milan: il Manchester United vince a San Siro
Guarda la gallery
Pogba elimina il Milan: il Manchester United vince a San Siro

Partenza sprint dello United, poi cresce il Milan

Lo United parte forte, pressando i padroni di casa, ma il primo tiro in porta arriva solo al 12', con Bruno Fernandes che spara alto sopra la traversa. I rossoneri non hanno alcun interesse ad aumentare il ritmo e provano a difendersi con ordine per poi ripartire. Kessié risponde al 15', con un tentativo dalla distanza agevolmente parato da Henderson. Al 24' la solita, incredibile sgaloppata di Theo Hernandez porta i bianconeri a battere il primo calcio d'angolo della partita, che però non viene sfruttato al meglio. Il Milan prende coraggio con il passare dei minuti e si affaccia sempre più spesso mella metà campo avversaria. Al 33' Henderson anticipa Kjaer, pronto a spingere il pallone in porta da due passi. Poco dopo Lindelof ferma Castillejo con una provvidenziale scivolata. Si iscrive alla lista dei giocatori più pericolosi anche Saelemaekers, che al 41' impegna Henderson da fuori area. Prima di fare ritorno negli spogliatoi per l'intervallo il sostanzioso primo tempo del Milan si chiude con la grande occasione capitata sui piedi di Krunic, che da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. 

Pogba entra e sblocca, Ibrahimovic sfiora il pari

Grande sorpresa ad inizio secondo tempo: fuori Rashford, dentro Pogba. È proprio lui a fulminare Donnarumma al 48' dopo una deliziosa finta, risolvendo una batti e ribatti in area nella maniera più dolorosa per i rossoneri, che subiscono così la rete dello 0-1. A questo punto la partita diventa inevitabilmente più vivace, con il Milan da un lato costretto a segnare per raggiungere quantomeno i supplementari e dall'altro attento a non subire lo 0-2. Arrivano una dopo l'altra le occasioni di Saelemaekers e Greenwood, ma Henderson e Donnarumma sventano il pericolo. Pioli prova a dare la scossa ai suoi con un doppio cambio: è il momento di Ibrahimovic e Dalot al posto di Castillejo e Kalulu, fresco di cartellino giallo. Al 72' Kessié ci prova di testa, mentre Krunic lascia il campo per Brahim Diaz; ma è due minuti dopo che i rossoneri sfiorano il pareggio con Ibrahimovic, pescato in area da Calhanoglu: Zlatan colpisce bene di testa, ma trova la pronta risposta di Henderson che devia in angolo. Lo United torna padrone del campo e Dalot diventa il secondo ammonito della partita al 77', seguito poi da Kjaer, mentre Pogba va vicino alla doppietta mancando di poco il bersaglio anche lui con un colpo di testa. Nel corso dei cinque minuti di recupero il Milan prova il tutto per tutto, ma non ha fortuna. Le ultime due note di cronaca riguardano le ammonizioni di Shaw e Theo Hernandez. La squadra di Pioli esce a testa alta dall'Europa League al termine di una grande sfida.

MILAN-MANCHESTER UNITED 0-1: TABELLINO E STATISTICHE

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti