Mancini:
© ANSA
Italia
0

Mancini: "Pinamonti è il futuro dell'Italia. Zaniolo? Per me è una mezz'ala"

Il CT della Nazionale ha parlato ai microfoni di Radio Deejay in vista della partita di qualificazione ad Euro 2020 contro la Grecia, in programma il prossimo 12 ottobre allo Stadio Olimpico

ROMA - Roberto Mancini è stato ospiti durante l'ultima puntata di Deejay Football Club, il programma radiofonico condotto da Ivan Zazzaroni e Fabio Caressa. L'allenatore della Nazionale ha parlato degli azzurri e in particolare degli attaccanti a disposizione. Alla domanda "Chi farai giocare davanti tra Belotti, Immobile, Quagliarella e Balotelli?", Mancini risponde: “Pinamonti, è il futuro della Nazionale“. Il CT aggiunge: "Mi aspetto che prima di Euro 2020 qualcuno esca all'improvviso, anche se la base della squadra è fatta".

Sorpresa De Rossi: Mancini lo richiama per il match contro la Grecia

Mancini e Zaniolo

Mancini ha anche risposto ad alcune domande su Zaniolo, convocato per la prima volta lo scorso anno prima ancora che facesse il suo esordio tra i professionisti: "L'ho convocato perché mi era sembrato bravo e volevo conoscerlo meglio. Nell'arco di sei mesi è cresciuto tantissimo. Sono giovani, molti giocatori non sono maturi al 100% e hanno ancora tanta strada da fare. Per me è una mezz'ala".

Il centrocampo dell'Italia

Il CT della Nazionale si è soffermato a parlare anche del centrocampo, uno dei reparti più forniti a livello di talento di tutta la squadra: "Forse serve qualche giocatore strutturato meglio di altri a livello fisico, ma siamo messi bene in quel reparto. Abbiam cercato di adattarci ai giocatori che avevamo a disposizione. Quelli che già c'erano erano ottimi giocatori e abbiamo avuto la fortuna di trovarne altri molto validi a livello tecnico".

Tutte le notizie di Italia

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta