Matthäus: "Maradona mi mandò una valigetta piena di soldi"

L'ex campione dell'Inter racconta un retroscena che nessuno sapeva sull' ex campione argentino
Matthäus: "Maradona mi mandò una valigetta piena di soldi"

Lothar Matthäus in un'intervista rilascita al giornale tedesco Sport Bild ha raccontato un curioso aneddoto accaduto dopo i Mondiali del 1986. Maradona voleva a tutti i costi che Lothar diventasse suo compagno di squadra nel Napoli. Per provare a convicerlo gli fece recapitare una valigia piena di soldi; ecco le parole dell'ex campione tedesco: “Ci conoscevamo da poco, ma Diego inviò una delegazione da Napoli a Monaco”, ha detto l'ex giocatore di Bayern e Inter. “Eravamo in un ristorante italiano a Solln (in Baviera ndr), che in realtà era chiuso il sabato, ed era stato aperto appositamente per quella riunione segreta. Quando sono rientrato da Colonia, alle 21, quattro italiani e una valigetta aspettavano me e il mio agente”.

Maradona fece arrivare a Lothar Matthäus un milione di marchi

Lothar Matthäus nell'intervista scende anche nei particolari e svela che nella valigetta che i dirigenti del Napoli gli avevano portato ci stava una cifra tre volte superiore al suo stipendio nel Bayern: "“I dirigenti del Napoli mi hanno mandato i saluti di Diego. Mi chiesero di firmare con quel dono di un milione di marchi: quei soldi erano tre volte superiori allo stipendio che guadagnavo al Bayern. Rifiutai: ma quel gesto di Diego per me è stato davvero molto importante”. Due anni dopo, però, Matthäus decise di trasferirsi in serie A, ma si legò, come noto, all’Inter, che lo acquisto dal Bayern Monaco.

Le frasi più celebri di Maradona

Tevez segna e indossa la maglia che fu di Maradona
Guarda la gallery
Tevez segna e indossa la maglia che fu di Maradona

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti