Napoli, ecco la hall of fame alla stazione Mostra-Maradona

Alla presidenza di De Laurentiis e Osimhen, è stata inaugurata la galleria che in 130 immagini ripercorre la storia e i successi degli azzurri, da Sallustro e Careca fino a Insigne e Cavani. Ma il re con la corona in testa è solo il Pibe
Napoli, ecco la hall of fame alla stazione Mostra-Maradona© LAPRESSE
TagsMaradonastazione metro Maradonanapoli

"Tutti dicono: questo giocatori è stato il migliore del Barcellona, quello è stato il migliore del Real Madrid, quello del Chelsea. Io sono orgoglioso di essere stato il migliore del Napoli". È questa la frase che è stata scelta per rappresentare Diego Armando Maradona alla stazione Mostra della ferrovia Cumana di Napoli, inaugurata questa mattina. Con 130 pannelli con i ritratti, 65 per lato per un totale di 330 metri quadrati, si tratta di una vera e propria hall of fame che ripercorre la storia del club azzurro da Sallustro a Insigne, passando per Krol e Careca, da Ferrara a Cavani, e un eroe con la corona in testa: Maradona. All'inaugurazione c'erano anche il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, e l'attaccante Victor Osimhen, oltre al presidente dell'Eav Umberto De Gregorio, che ha voluto l'opera a cui gli artisti lavorano da quattro mesi. Un'opera che ripercorre la storia del club azzurro nella stazione che sbuca proprio davanti allo stadio ex San Paolo, da ieri Maradona.

De Laurentiis e Osimhen all'inaugurazione della stazione "Mostra-Maradona"
Guarda la gallery
De Laurentiis e Osimhen all'inaugurazione della stazione "Mostra-Maradona"

Dal Collana al San Paolo, ci sono anche gli stadi

"Forza Napoli sempre" è il titolo dell'opera che ritrae calciatori, allenatori, stadio e trofei dalla fondazione del 1926 agli inizi del XXI secolo. Un omaggio a personaggi iconici con l'accento su Maradona. Le immagini per i ritratti sono state tratte da foto dell'archivio Carbone su cui hanno lavorato Fabio Della Ratta, Nicholas Perra e Fabrizio Di Luca con un gruppo di collaboratori. Sui pannelli si va dai pionieri come Garbutt e Sallustro fino ai primi successi degli anni '60 e '70 con Pesaola, Vinicio, Sivori, Juliano e Savoldi per arrivare ai primi anni '80 con Krol e Bruscolotti a seguire l'epopea maradoniana con Diego, Bianchi, Careca, Ferrara, De Napoli e poi il successivo ciclo con Cannavaro, Taglialatela e Zola, per poi ripartire dal periodo buoi con Grava e il ritorno in Serie A con Hamsik, Lavezzi, Mazzarri e Benitez. La galleria comprende anche i trofei e gli stadi, dal Collana al San Paolo, oltre ad alcune frasi storiche.

De Laurentiis: "Idea vincente dedicare stadio a Maradona"
Guarda il video
De Laurentiis: "Idea vincente dedicare stadio a Maradona"

De Laurentiis: "Juve-Napoli? Presentato ricorso, siamo sereni"
Guarda il video
De Laurentiis: "Juve-Napoli? Presentato ricorso, siamo sereni"

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti