Corriere dello Sport

Uruguay

Vedi Tutte
Uruguay

Mondiali 2014, Suarez si scusa. Chiellini: «È tutto dimenticato»

© REUTERS

L'attaccante dell'Uruguay scrive una lettere di scuse al difensore della Nazionale e "a tutta la famiglia del calcio". L'azzurro gli risponde: «Spero ti riducano la squalifica»

 

lunedì 30 giugno 2014 20:11

ROMA - Luis Suarez si scusa con Giorgio Chiellini e ammette di aver dato un morso al difensore della Nazionale in occasione di Italia-Uruguay. L'attaccante lo fa ufficialmente, con una lettera di scuse pubblicata sul suo profilo Twitter.

LE SCUSE - "Dopo alcuni giorni a casa con la mia famiglia, ho avuto l'opportunità di ritrovare la calma e di riflettere sulla realtà di quanto accaduto durante Italia-Uruguay dello scorso 24 giugno -scrive Suarez nella lettera-. Indipendentemente dalle conseguenze  delle diverse dichiarazioni contraddittorie emerse durante gli ultimi giorni, tutte nate senza avere intenzione di inteferire con la buona prestazione della mia nazionale, la verità è che il mio collega Giorgio Chiellini ha subito un morso in occasione dello scontro avuto con me. Per questo motivo:
- Mi rammarico profondamente per quello che è successo
- Mi scuso con Giorgio Chiellini e con l'intera famiglia del calcio
- Prometto pubblicamente che non si ripeterà mai più un episodio del genere
".

LA RISPOSTA - Non è tardata ad arrivare la risposta di Giorgio Chiellini a Suarez. "E' tutto dimenticato -scrive il difensore azzurro- Spero che la Fifa ti riduca la squalifica".

Per Approfondire