Francia furiosa, denuncia della Federcalcio contro gli insulti razzisti dopo la finale

Presi di mira Tchouaméni, Coman, Kolo Muani e Lloris. Un caso simile dopo gli Europei 2021, vittima Mbappè per un rigore sbagliato
Francia furiosa, denuncia della Federcalcio contro gli insulti razzisti dopo la finale© EPA
2 min

Pronto il dossier, scatterà la denuncia da parte della Federcalcio francese per i messaggi razzisti che sono stati pubblicati sui social il giorno dopo la finale del Mondiale contro l'Argentina e che hanno visto come vittime Aurélien Tchouaméni, Kingsley Coman, Randal Kolo Muani e Hugo Lloris. I primi due sono stati bersaglio perché hanno sbagliato i due rigori nella lotteria finale, Kolo Muani perché all'ultimo minuto dei supplementari ha perso il confronto con il portiere Emiliano Martinez e il portiere Lloris perché non è riuscito a fermare gli argentini.

Mbappè fu vittima di insulti razzisti anche a Euro 2021

Kylian Mbappè fu protagonista involontario anche agli Europei 2021. In rete venne infatti bersagliato di insulti dopo il rigore sbagliato contro la Svizzera, all'altezza degli ottavi di finale, quando la Francia perse proprio dopo i tiri dagli undici metri. All'epoca, l'attaccante si arrabbiò perché la Federazione non lo supportò nella sua battaglia contro gli pseudo tifosi.

Questa volta, i vertici della Fff non hanno indugiato oltre e hanno deciso subito di prendere posizione, promettendo di intraprendere azioni legali nelle prossime ore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti