Moviola Roma-Torino, perché è stato tolto il rigore su El Shaarawy

Partita non complicata ma insufficiente per Chiffi: ecco il motivo
Moviola Roma-Torino, perché è stato tolto il rigore su El Shaarawy© AS Roma via Getty Images
Edmondo Pinna

ROMA - Partita non complicata per Chiffi (voto 5.5), che pure riesce a sbagliare diverse decisioni (ci sono almeno un paio di gialli chiari non fatti, quello di Ibañez arriva con ritardo e probabilmente suggerito). Per fortuna dell’arbitro di Padova - che il designatore Rocchi ha fatto raddoppiare dopo un brutto Bologna-Venezia, mancato rigore su Santander, mah... - non incide sul risultato finale. Lunga attesa sul rigore dato e poi tolto per fuorigioco alla Roma: c’è davvero stato un problema tecnico (Chiffi ad un certo punto si toglie anche l’auricolare) oppure no?

Cosa è successo sul rigore per la Roma

Nessun dubbio sul rigore assegnato inizialmente alla Roma: Buongiorno aggancia nettamente la gamba sinistra di El Shaarawy, talmente facile che l’attimo di esitazione di Chiffi quasi stona. Poi iniziano 4’55” di attesa per stabilire che ad inizio azione, sul passaggio di El Shaarawy, Abraham è in offside di un piede.

Le richieste del Torino

Il Toro protesta e chiede un rigore: il tiro di Bremer, però, colpisce in petto Smalling, il tocco col braccio - se c’è - non è punibile. Più dubbia la situazione successiva, con il probabile tocco col braccio destro di Karsdorp. Ma è tutto fermo: Buongiorno in offside sul tocco di Brekalo.

VAR: Banti 6 Lavora per confermare le decisioni del collega, sul fuorigioco l’attesa potrebbe non dipendere solo da lui.

Abraham trascina la Roma: Torino ko 1-0, Pellegrini out per infortunio
Guarda la gallery
Abraham trascina la Roma: Torino ko 1-0, Pellegrini out per infortunio

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti