Lazio-Celtic, la moviola: Meler, che figura Il rigore dato era ridicolo

Gli episodi più discussi della sfida di Champions League tra i biancocelesti e gli scozzesi
1 min
Edmondo Pinna

Lazio-Celtic 2-0

Meler: 5

Frana nel finale il turco Halil Umut Meler: il rigore che assegna al Celtic fa rabbrividire pure i seguaci dei “rigorini”, addirittura il VAR lo richiama per farglielo togliere (sulle spinte, il luogo comune vuole che la valutazione spetti all’arbitro). Era davvero troppo. Incoerente dal punto di vista tecnico: poco prima aveva giustamente non fischiato un contatto sul gol del 2-0. Quale sarebbe stata,dunque, la soglia del fallo? Recupero: 7’ (0’+7’)

Mai rigore per il Celtic

Patric (ammonito per proteste, per cui il giallo resta) appoggia appena un braccio sulla schiena di Oh che si lancia in avanti. Il VAR - onestamente a sorpresa, ma evviva il coraggio, prendiamo esempio - lo richiama. Sarà anche una chiamata anomala, ma giusto così. 

Regolari i gol di Immobile

Ok i due gol di Immobile, partiamo dal secondo, perché ha agganci con il rigore: c’è un contatto fra Immobile e Scales che cade, non ci sono infrazioni evidenti, si può sostenere la tesi del tocco di gioco, Scales fa anche tanta scena. Regolare anche l’1-0: al momento del tiro di Isaksen, deviato da Scales, Immobile è tenuto in gioco da Carter-Vickers.

VAR: Ulusoy (Tur) 6,5

Ha il coraggio di far togliere quel rigore ridicolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti