Napoli-Monza 0-0, la moviola: Di Bello, mancata prevenzione e atteggiamento sbagliato

Il rigore ci sta (il braccio di Mario Rui non è proprio attaccato), ma la partita dell'arbitro non è stata perfetta sotto il profilo comportamentale
Napoli-Monza 0-0, la moviola: Di Bello, mancata prevenzione e atteggiamento sbagliato© ANSA
2 min
Edmondo Pinna

Non perfetta, sotto il profilo comportamentale, la partita di Di Bello: la mass che ha portato al faccia a faccia Bondo-Kvara è colpa della sua mancata prevenzione, è ingenuo Mazzarri ad abbandonare l’area tecnica per andare a protestare (e non a calmare gli animi) ma quella situazione è stata provocata dall’atteggiamento dell’arbitro nella conduzione della partita. Rivedibile anche il disciplinare (3 rossi, 8 gialli, 31 falli), brutta la gestione del recupero.

Rigore corretto

Il braccio destro di Mario Rui, sul tiro di Colpani, anche se parallelo al corpo, ferma un tiro diretto in porta, non è proprio attaccato, è più facile punirlo che arrampicarsi sugli specchi. Il rigore ci sta, giusto così.

Il Napoli protesta su Gagliardini

Protesta il Napoli e chiede un calcio di rigore per un tocco con il braccio destro di Gagliardini. È corretta l’interpretazione di Di Bello: il pallone arriva da un compagno e già questo basterebbe, fra l’altro Gagliardini si sta rialzando e il pallone gli arriva addosso quasi all’improvviso, con la posizione del braccio congrua al movimento che sta compiendo.

Voto: 5,5
VAR Valeri 6: Conferma quello che c’è da confermare.
Recupero: 7’ (0’+7’)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti