Serie A, Juventus-Roma 1-0: decide Mandzukic al 35'
© ANSA
Serie A
0

Serie A, Juventus-Roma 1-0: decide Mandzukic al 35'

I bianconeri sono campioni d'inverno con due giornate d'anticipo: a +8 sul Napoli a due giornate dalla fine del girone d'andata. Altra sconfitta per Di Francesco: i giallorossi scivolano al nono posto con l'Atalanta

La Juventus non fa sconti. Batte anche la Roma e si prende il titolo di campione d'inverno con due turni d'anticipo: la squadra di Allegri sale a 49 punti, + 8 sul Napoli a due giornate dal giro di boa. I giallorossi hanno sempre perso allo Stadium e anche stavolta devono piegarsi. Di Francesco incassa un'altra sconfitta, ma almeno ha avuto qualche segnale positivo dalla sua squadra nella ripresa. A Torino si è vista una Roma a due facce, come è successo spesso in questa stagione. Timorosa, impacciata, timida nel primo tempo. Più coraggiosa e sfrontata nella ripresa, quando è tornata a giocare con il 4-2-3-1, il modulo che sembra interpretare meglio. Mentre Allegri festeggerà il Natale da campione d'inverno, Di Francesco lo passerà da nono in classifica insieme con l'Atalanta, scavalcato da Fiorentina, Sassuolo e Sampdoria. La Lazio quarta, è a +4. È molto più vicina la colonna destra della classifica rispetto alla zona Champions.

LA JUVE PARTE FORTE - Di Francesco sceglie il 3-5-2, con Florenzi a tutta fascia sulla sinistra, Under e Schick molto vicini in attacco. Zaniolo stavolta è sulla trequarti. Allegri non concede riposo a Cristiano Ronaldo, in attacco con Mandzukic e Dybala. Allo Stadium c'è anche Marchisio, accolto con un'ovazione dai tifosi bianconeri. La Juventus sa che la Roma è fragile in questo momento e attacca subito fortissimo. Dopo una manciata di secondi Florenzi deve fare un intervento decisivo quasi sulla linea per anticipare Ronaldo in agguato. All'8' Robin Olsen compie un mezzo miracolo su Alex Sandro, che si ritrova solo davanti alla porta. È solo l'inizio di un dominio bianconero che non produce però i frutti sperati. Dopo 20 minuti la Juventus ha già tirato 9 calci d'angolo. La difesa della Roma è in affanno, ma regge. In attacco invece la squadra di Di Francesco è impalpabile: Schick si vede solo per un tiro debole che non impegna Szczesny. Zaniolo lotta più di tutti, ormai non è una novità, e a volte riesce a infastidire i bianconeri con il suo pressing. Al 33' ancora Olsen compie un grande intervento su Ronaldo.

MANDZUKIC GOL - La Juventus però continua a fare il suo gioco e al 35' trova il meritato vantaggio, con Mandzukic che sovrasta Santon su cross di De Sciglio e batte Olsen. La Roma accusa il colpo e rischia subito di capitolare, con un paio di errori difensivi che fanno arrabbiare Di Francesco. Al 42' un timido colpo di testa di Nzonzi tiene sveglio anche Szczesny che para senza problemi.

REAZIONE ROMA - Nella ripresa Di Francesco lascia negli spogliatoi Florenzi e getta nella mischia Kluivert, tornando al 4-2-3-1. La Roma entra in campo con più convinzione e un approccio decisamente migliore rispetto al primo tempo. Zaniolo ci prova subito da fuori, Chiellini devia in scivolata. La Juventus aspetta e poi rischia di assestare il colpo del ko ai giallorossi con Ronaldo al 59': ancora una volta Olsen è decisivo. Stavolta però, la Roma non si spaventa e continua ad alzare il baricentro nel tentativo di acciuffare il pareggio. La Juventus abbassa il ritmo e si difende con ordine per colpire in contropiede. Al 79' Di Francesco si gioca la carta Dzeko, ma all'ultimo cambia idea: esce Nzonzi, non Schick. Roma a trazione anteriore. Allegri invece toglie uno stanco Dybala e mette Douglas Costa. In pieno recupero la Juventus segna il 2-0 in contropiede con Douglas Costa che anticipa Manolas e sfrutta un assist perfetto di Cristiano Ronaldo. Massa però annulla con il Var perché c'era un fallo di Matuidi su Zaniolo. Finisce così, come l'anno scorso: 1-0 per la Juventus. Nella stagione passata però, i giallorossi erano molto più in alto in classifica. 

Juve-Roma, il tabellino

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

SERIE A - 4° GIORNATA
VENERDÌ 20 SETTEMBRE 2019
Cagliari - Genoa 3 - 1
SABATO 21 SETTEMBRE 2019
Udinese - Brescia 0 - 1
Juve - Verona 2 - 1
Milan - Inter 0 - 2
DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019
Sassuolo - Spal 12:30
Bologna - Roma 15:00
Lecce - Napoli 15:00
Sampdoria - Torino 15:00
Atalanta - Fiorentina 18:00
Lazio - Parma 20:45

 

Calciomercato in Diretta