Zaccheroni:
© AFPS
Serie A
0

Zaccheroni: "Sarri un leader. Conte? Sfogo post-Dortmund fuoriluogo"

L'ex ct del Giappone si schiera dalla parte del tecnico bianconero dopo le polemiche seguite alla sostituzione di Cristiano Ronaldo nel match di ieri contro il Milan. Poi sul Napoli: "Deve essere successo qualcosa all'interno della squadra, fra la società e i giocatori"

ROMA -  "Ho fatto un po' tutte le categorie come Sarri, le primedonne me le sono ritrovate sempre. Ronaldo vive un momento di non particolare brillantezza, la Juve ha altri campioni a disposizione e Sarri fa giustamente il leader della squadra. Con la tattica creiamo i presupposti per vincere ma poi le partite le vincono i giocatori, che si aspettano un allenatore che non guardi in faccia nessuno e utilizzi la meritocrazia".

Alberto Zaccheroni si schiera dalla parte del tecnico della Juve Maurizio Sarri dopo le polemiche seguite alla sostituzione del fuoriclasse portoghese con Dybala nel match di ieri contro il Milan. Seconda sostituzione consecutiva per il cinque volte Pallone d'Oro, che è andato direttamente negli spogliatoi senza fermarsi in panchina dopo la sostituzione. Il campo ha poi dato ragione all'allenatore, con la Joya che ha firmato il gol vittoria per i bianconeri. "La multa non serve, serve chiarirla - continua il tecnico romagnolo ai microfoni di Radio Anch'io Sport su RadioUno -. Penso ci sarà un chiarimento, magari individuale con lo zoccolo duro che vive all'interno dello spogliatoio".

Ronaldo sostituito, Sarri: "Sono contento quando si arrabbia"

Zaccheroni: "Juve-Milan? Nessuna meritava di perdere"

Per quanto riguarda la gara: "È stata una partita intensa e divertente, anche grazie all'arbitraggio: ha fischiato quando doveva fischiare e ha fatto correre quando doveva fare correre. C'erano due squadre a specchio, con grande densità a centrocampo. Sarei stato di più per un pareggio, nessuna meritava di perdere. Ma quando metti dentro Douglas e Dybala la partita la fai tua". Sui rossoneri: "Le altre partite non sono state particolarmente belle ma ieri il Milan ha tenuto il campo molto bene. Va rivisto dopo questa prestazione, contro quelle squadre con cui hai più da perdere".

"Napoli deludente, e su Conte"

Zaccheroni ammette poi di essere rimasto sorpreso in negativo dal Napoli: "Costruito e abituato a mantenersi in quelle posizioni. Deve essere successo qualcosa all'interno della squadra, fra la società e i giocatori, altrimenti non si spiega perchè non regga il passo di Inter e Juventus. Non vedo altre squadre che possano inserirsi". A proposito dei nerazzurri,  Zaccheroni ritiene lo sfogo post Dortmund di Conte fuoriluogo. "Le problematiche non vanno risolte andando sui media ma dalla proprietà e dai giocatori. Ha avuto qualche infortunio di troppo, poi forse voleva altri giocatori come Vidal e Dzeko, non sono stati acquistati ma le proprietà hanno dei bilanci da rispettare". Magari all'Inter avrebbe fatto ancora comodo Nainggolan. "Non penso che sia un giocatore finito, è un combattente. Si sapeva che poteva avere una vita un po' disordinata ma ha fatto una scelta di vita tornando a Cagliari ed è un gran bel vedere". 

Mertens vicino all'accordo con l'Inter

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti