Serie A
0

Sciopero calciatori saltato, il giallo sul comunicato e i retroscena

L'Associazione calciatori avrebbe prodotto una bozza del documento per fermarsi, bozza che però è stata resa pubblica prima del previsto

Sciopero calciatori saltato, il giallo sul comunicato e i retroscena
© LaPresse

Il caos fuori dagli stadi si riflette sui campi di gioco. L'esempio è Parma-Spal, bloccata a pochi minuti dall'inizio (con i giocatori nel tunnel) e poi fatta iniziare con più di un'ora di ritardo. L'allarme scataneato dal coronavirus sta mandando nel pallone e soprattutto sta mettendo in mostra le diverse posizioni di Lega Serie A, Governo e AIC (Associazione Italiana Calciatori), guidata da Damiano Tommasi, il quale si era fortemente espresso in favore dello stop del campionato. 

Parma-Spal, clamoroso: calciatori richiamati negli spogliatoi, si parte in ritardo

Tommasi: "Fermiamo il campionato. Serve altro?"

L'AIC pensa allo sciopero: la bozza del comunicato

Considerati i diversi punti di vista, Tommasi ha pensato allo sciopero dei calciatori: la prova è un comunicato dell'AIC che non doveva girare tra i giornalisti ma che è diventato pubblico. Si legge: "Nell’intento di tutelare il diritto fondamentale alla salute dei propri associati, anche al fine di garantire la loro incolumità potenzialmente lesa da un pericolo alla propria salute grave e immediato proclama lo stato di agitazione e indice lo sciopero per le giornate del 08/03/2020 e del 09/03/2020, riservandosi la proclamazione di ogni ulteriore azione collettiva". AIC ha fatto sapere poi che il comunicato era una bozza (anche perché Parma-Spal stavano già giocando e le partite delle 15 stavano per cominciare). Bozza che però è circolata in Rete prima del previsto.

La nota dell'AIC

"I campionati vanno fermati. Il segnale che le istituzioni sportive danno è pessimo. È pericoloso viaggiare da e per le zone rosse, è pericoloso giocare a calcio, è pericoloso salutarsi. Le squadre oggi stanno purtroppo scendendo in campo per dovere nei confronti di chi non ha il coraggio di decidere che il calcio non può avere deroghe contro il coronavirus". Così in una nota l'assocalciatori ribadisce la sua posizione in merito all'emergenza coronavirus. "Martedì ci sarà il consiglio federale - conclude l'Aic -, ci aspettiamo una cosa sola, la sospensione dei campionati fino a quando non ci saranno le condizioni per giocare".

Milan-Genoa nel deserto di San Siro

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Squadra PT Squadra PT
Juve 75 Cagliari 40
Lazio 68 Parma 39
Atalanta 66 Fiorentina 35
Inter 65 Udinese 35
Roma 51 Torino 34
Napoli 51 Sampdoria 32
Milan 49 Lecce 28
Sassuolo 43 Genoa 27
Verona 43 Brescia 21
Bologna 41 Spal 19
SERIE A - 31° GIORNATA
MARTEDÌ 07 LUGLIO 2020
Lecce - Lazio 2 - 1
Milan - Juve 4 - 2
MERCOLEDÌ 08 LUGLIO 2020
Fiorentina - Cagliari 0 - 0
Genoa - Napoli 1 - 2
Torino - Brescia 3 - 1
Roma - Parma 2 - 1
Atalanta - Sampdoria 2 - 0
Bologna - Sassuolo 1 - 2
GIOVEDÌ 09 LUGLIO 2020
Spal - Udinese 0 - 3
Verona - Inter 2 - 2