Bologna-Lazio 2-0: commento al risultato della partita

Immobile si fa bloccare un rigore da Skorupski, poi Mbaye e Sansone segnano un gol per tempo e regalano la vittoria a Mihajlovic contro la sua ex squadra
Bologna-Lazio 2-0: commento al risultato della partita© LAPRESSE
TagsBologna-LazioBolognaLazio

La Lazio non si è ripresa. La batosta Champions contro il Bayern ha lasciato le sue scorie. Lo sapeva il grande ex Mihajlovic, che ha caricato la sua squadra per sfruttare l'occasione alla 100ª partita in panchina in serie A con i rossoblù. Missione compiuta. Il Bologna non batteva la Lazio da marzo 2012 (7 pareggi e 8 sconfitte): ci è riuscito al Dall'Ara con un gol per tempo di Mbaye e Sansone (leggi il tabellino). La squadra di Inzaghi incassa un ko pesante, anche perché la partita poteva andare diversamente. Al 17' Immobile si è fatto bloccare un rigore da Skorupski (che lo aveva già parato anche a Ibrahimovic) sullo 0-0. Nell'azione successiva poi, Mbaye ha portato avanti il Bologna. E da quel momento sui biancocelesti è calato il buio. Mihajlovic fa festa contro Inzaghi, suo vecchio compagno di squadra nella Lazio. I biancocelesti ora hanno bisogno di una scossa. Il ko con il Bayern ha lasciato il segno. Al Dall'Ara si è interrotta anche una striscia di 19 partite in cui la Lazio ha segnato almeno un gol. Martedì è in programma la gara con il Torino all'Olimpico, ma bisogna vedere se si giocherà visti i tanti casi Covid nei granata, e poi cè la grande sfida in casa della Juve sabato prossimo.

La Lazio crolla a Bologna: 2-0 con Mbaye e Sansone
Guarda la gallery
La Lazio crolla a Bologna: 2-0 con Mbaye e Sansone

Immobile sbaglia un rigore, poi sblocca Mbaye

Inzaghi conferma quasi in blocco la Lazio sconfitta in Champions. L’unico cambio è Hoedt in difesa, con Musacchio che si accomoda in panchina dopo il brutto errore nella sfida con il Bayern. La Lazio prova subito a gettarsi alle spalle il tonfo in Champions anche se non parte forte come al solito. Al 10’ Milinkovic sfiora l’incrocio dei pali su punizione, è il primo squillo. Poi in due minuti la gara prende una brutta piega. Al 17’ Correa si guadagna un rigore per un fallo ingenuo di Dominguez. Dal dischetto però Immobile si fa bloccare il tiro da Skorupski. Nell’azione successiva il Bologna passa in vantaggio con Mbaye che sfrutta una respinta non perfetta di Reina. In due minuti la partita si complica parecchio per la squadra di Inzaghi, che comincia a dare segnali preoccupanti. Tanti errori in fase di costruzione che rischiano di regalare al Bologna il raddoppio. La Lazio ha anche un paio di occasioni per pareggiare con le sue classiche ripartenze, ma si perde quando si tratta di fare l’ultima scelta con Correa e Marusic. Poco prima dell’intervallo Inzaghi perde anche Lazzari, che si infortuna alla caviglia. Nella ripresa al suo posto entra Lulic.

Sansone firma il raddoppio, la Lazio si arrende

Nella ripresa la Lazio alza il pressing e attacca a testa bassa. Al 58' ancora Correa non riesce a trovare il varco giusto a due passi da Skorupski. Poco dopo Milinkovic si lamenta per una trattenuta in area di Svanberg ma per Giacomelli non c'è nulla. Il Bologna arretra, si difende, poi alla prima vera occasione colpisce con un gran destro al volo di Sansone che beffa Reina. Dopo il gol Inzaghi rivoluziona la Lazio con tre cambi: ne fa le spese anche Immobile, sostituito da Muriqi. i nuovi entrati però non danno la scossa. Nel finale c'è spazio anche per Caicedo per un 4-2-4 a trazione anteriore. A due minuti dalla fine i biancocelesti vanno a un passo dal gol, ma Skorupski salva il risultato con una grande parata a mano aperta sulla linea che evita l'autogol di Soriano. L'assalto finale alla porta del Bologna è vano. La Lazio resta fuori dalla zona Champions, e ora le rivali possono allungare.

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti