Juve-Napoli, è allarme: sospetti di nuovi positivi al Covid 

Sei mesi dopo la prima data resta una sfida a tre perché di mezzo c’è sempre il virus. Domani il recupero della gara rinviata due volte. E stavolta tre casi tra i bianconeri
Juve-Napoli, è allarme: sospetti di nuovi positivi al Covid © ANSA

Juve-Napoli-Covid. Purtroppo, in questa stagione sembra impossibile parlare di questa partita senza poter tirare in ballo il coronavirus. Resta infatti un match a tre, ancora una volta. Lo si disputerà domani a distanza di sei mesi e tre giorni da quando era stata previsto (domenica 4 ottobre 2020), poi tre settimane dopo la prima collocazione per il rinvio (mercoledì 17 marzo 2021). E oggi il conteggio dei positivi si è ribaltato. Erano due quelli del Napoli a ottobre (Elmas e Zielinski), pochi giorni dopo l'incrocio con il focolaio del Genoa che convinsero l'Asl campana a impedire la trasferta degli azzurri. La coincidenza vuole che siano addirittura tre i positivi della Juve di rientro dalla tremenda sosta per le nazionali (Bernardeschi, Bonucci e Demiral).

Juve-Napoli e l'incubo di altre positività 

I numeri riportano indietro nel tempo e si prendono gioco di una situazione in cui non c'è nulla da ridere. Apprensione diffusa anche al Napoli, il caso di Piotr Zielinski (ancora lui) era rientrato già venerdì, ma tutte quelle positività di rimbalzo dei giocatori impegnati con l'Italia non potevano che far preoccupare ogni squadra coinvolta, in serata però la buona notizia: tutti negativi i tamponi effettuati anche ieri.

Torino-Juve: Pirlo bersaglio dell'ironia social
Guarda la gallery
Torino-Juve: Pirlo bersaglio dell'ironia social

Mister Calcio Cup europei

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti