Benevento-Sassuolo 0-1: commento al risultato partita

Un autogol di Barba ispirato da Boga condanna i giallorossi che crollano in casa dopo aver sfiorato più volte il pareggio nel finale
Benevento-Sassuolo 0-1: commento al risultato partita© Getty Images
TagsSerie ABeneventoSassuolo

Un autogol di Barba ispirato da una deliziosa progressione di Boga condanna il Benevento, che crolla in casa contro un Sassuolo che domina il match e spreca anche tanto, rischiando grosso nel finale. De Zerbi, grande ex di giornata, porta via dal Vigorito tre punti che lo proiettano a quota 43 in classifica, mentre i giallorossi perdono l'occasione di migliorare il piazzamento in ottica salvezza: restano a 30 punti, a +8 sul Cagliari e quindi sulla zona retrocessione.

De Zerbi batte Inzaghi: Benevento ko in casa contro il Sassuolo
Guarda la gallery
De Zerbi batte Inzaghi: Benevento ko in casa contro il Sassuolo

Boga semina il panico, Barba fa autogol

Il Benevento accende subito il match: al 2' Depaoli non ci pensa su due volte e tira al volo con il pallone che esce non di molto alla destra di Consigli. Dopo pochi minuti dall'altra parte arriva la risposta di Maxime Lopez, che non sfrutta al meglio il passaggio di Raspadori, mancando il bersaglio da ottima posizione. Il primo ammonito della partita è Ferrari, sanzionato all'11' dall'arbitro Marini per una gomitata. Locatelli si rende pericolosissimo al 27': stoppa in area tra due avversari, si gira e di sinistro colpisce il sostegno della porta difesa da Montipò. La partita la fa il Sassuolo, con i padroni di casa che aspettano occasioni da sfruttare in ripartenza. All'ultimo minuto del primo tempo una spettacolare progressione di Boga sulla sinistra finisce con un cross al centro sul quale si avventa Raspadori, inseguito da Barba: è proprio il difensore giallorosso a colpire il pallone e metterlo nella sua porta. Questo autogol permette al Sassuolo di chiudere la prima frazione in vantaggio.

Djuricic spreca, lampo di Lapadula

Riparte senza cambi la sfida del Vigorito: il secondo tempo inizia così com'era finito il primo, cioè con un Boga scatenato che ad ogni palla toccata crea pericoli alla retroguardia di casa. Al 54' Montipò esce provvidenzialmente e fa suo un pallone filtrante sul quale si stava per avventare Raspadori. Tuia diventa il secondo ammonito della partita e Schiattarella il terzo. In mezzo alle due sanzioni il doppio cambio di Inzaghi: dentro Lapadula e Letizia per Sau e Hetemaj.  Al 61' Raspadori prova a sorprendere Montipò, che però è ben posizionato e blocca senza affanno. Letizia fa ammonire Magnanelli al 64' mentre il Benevento cambia ancora: è il turno di Caprari e Viola che rilevano Tuia e Schiattarella. Dopo una clamorosa traversa di Boga al 68', anche l'ex di giornata De Zerbi effettua le prime sostituzioni: in campo Obiang e Haraslin al posto di Maxime Lopez e Magnanelli. Anche Djuricic spreca una ghiotta occasione per il raddoppio e dalla parte opposta Lapadula quasi beffa Consigli con un diagonale potente che però viene smanacciato dall'estremo difensore ospite.

Super Consigli evita il pareggio

L'ultimo cambio dei giallorossi prevede l'uscita di Gaich e l'ingresso di Iago Falque. Il Sassuolo cambia gli esterni: dentro Toljan e Rogerio per Muldur e Kyriakopoulos. Nell'ultimo quarto d'ora il Benevento prova il tutto per tutto e i neroverdi aumentano il peso difensivo con Chiriches che entra al posto di Djuricic al minuto 82. Anche Letizia viene ammonito da Mariani e poco dopo Raspadori, a tu per tu con Montipò, si divora un gol facile facile, tenendo ancora in vita le speranze della Strega. Al 90' Iago Falque ci prova da fuori area, ma conquista solo un calcio d'angolo che non viene sfruttato. Nel corso dei quattro minuti di recupero il pareggio viene sfiorato più volte: Glik prima ci prova di testa e poi devia pericolosamente un tiro di Iago Falque sul quale Consigli si supera, evitando con la mano di richiamo un gol che sembrava già fatto. Si chiude così la partita: il Sassuolo domina il gioco, spreca e rischia, ma alla fine porta via tre punti dal Vigorito.

Panchina d’argento: Inzaghi premiato da Albertini
Guarda la gallery
Panchina d’argento: Inzaghi premiato da Albertini

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti