Cagliari-Bologna 2-1: Mazzarri vince ancora, ribaltato Mihajlovic

Con un gol in pieno recupero di Gaston Pereiro e una rete di Pavoletti, i rossoblu guadagnano tre punti d'oro. Inutile la rete di Orsolini
Cagliari-Bologna 2-1: Mazzarri vince ancora, ribaltato Mihajlovic© ANSA
TagsSerie ACagliariBologna

CAGLIARI- Grazie ad una prodezza in pieno recupero di Gaston Pereiro, il Cagliari batte il Bologna 2-1 e guadagna tre punti d'oro nella corsa salvezza. Gli uomini di Mazzarri, con un gran secondo tempo, recuperano l'iniziale rete siglata da Orsolini, grazie a Pavoletti e all'uruguaiano. Gli uomini di Mihajlovic tornano a Bologna a mani vuote, nonostante i legni colpiti nella ripresa da Orsolini e Skov Olsen. 

Cagliari-Bologna 2-1 , tabellino e statistiche

Palo di Bellanova, il Cagliari non punge 

Primo tempo vivace, ma con poche occasioni. Il Bologna è subito aggressivo: Arnautovic e Orsolini pressano i portatori di palla, mentre Skov Olsen prova a muoversi tra le linee avversarie. Il Cagliari cerca di uscire dalla pressione sfruttando la velocità dei suoi esterni, Lykogiannis, ma soprattutto Bellanova, che imperversa sulla sinistra. Il primo tentativo è dei padroni di casa, con Deiola, che calcia dalla distanza sopra la traversa. Al tredicesimo occasionissima per Bellanova, che da pochi passi colpisce il palo. La risposta degli ospiti è in una punizione di Arnautovic che si spegne sulla barriera. Più pericoloso Theate, che al 23' calcia dall'interno dell'area di rigore, trovando la pronta risposta di Cragno. Alla mezz'ora grande occasione per i padroni di casa; assist di Pavoletti per Grassi che calcia di prima intenzione: Skorupski si distende e blocca. Il resto del primo tempo non regala emozioni: l'ultimo tentativo è un colpo di testa di Pavoletti che si spegna tra le braccia del portiere bolognese.

Serie A, la classifica

Magia di Orsolini, Pavoletti e Pereiro ribaltano il risultato

La ripresa inizia con il Bologna subito protagonista: dopo cinque minuti Orsolini calcia dalla distanza, non trovando lo specchio della porta. E' il preludio al gol del vantaggio. L'esterno rossoblu calcia alla perfezione una punizione dal limite dell'area disegnando una traiettoria che si spegne alle spalle di Cragno. Mazzarri prova a rispondere inserendo Dalbert al posto di Lykogiannis. Ma i maggori pericoli per la difesa bolognese continuano ad arrivare da Bellanova, che al 15' mette un interessante pallone per Pavoletti, che arriva in leggero ritardo. Il Cagliari attacca a pieno regime, il Bologna (che sostituisce Bonifazi con De Silvestri) non riesce ad uscire. Al 25' arriva il pareggio: Pereiro calcia un pallone fortissimo al centro dell'area, che Pavoletti gira in rete in torsione: quarto gol in campionato per il centravanti rossoblu. Il Cagliari sembra padrone del campo. Gli uomini di Mihajlovic (che hanno un solo allenamento alle spalle a causa della quarantena che ha costretto il gruppo squadra a fermarsi) arrancano, ma alla mezz'ora sfiorano di nuovo il vantaggio: girata pericolosa di Orsolini, che Cragno devia sul palo. Pavoletti è costretto a lasciare il campo per infortunio e viene sostituito da Zappa. Il Bologna ci crede e colpisce il secondo legno; magia di Dominguez per Skov Olsen che si inserisce e stacca di testa: palo. I padroni di casa ci credono fino alla fine e in pieno recupero trovano il gol del 2-1 con Pereiro, che da due passi batte Skorupski in uscita. E' la rete decisiva. 

Serie A, calendario e risultati

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti