Plusvalenze Juve, le motivazioni della sentenza: cosa dicono sugli altri club

La spiegazione della Corte di appello della Figc sulla pena inflitta solo al club bianconero e non agli altri otto coinvolti nell'inchiesta
Plusvalenze Juve, le motivazioni della sentenza: cosa dicono sugli altri club© ANSA
2 min

Sono state pubblicate le motivazioni che hanno indotto la Corte di appello della Figc a punire la Juve con 15 punti di penalità nell'ambito del caso plusvalenze. Tra le spiegazioni della sentenza, è apparsa anche la motivazione che ha portato a punire solo il club bianconero e a prosciogliere gli altri 8 club (Sampdoria, Pro Vercelli, Genoa, Parma, Pisa, Empoli, Novara e Pescara) coinvolti nell'inchiesta. 

Diretta Juve, uscite le motivazioni sulla sentenza plusvalenze: il motivo della penalizzazione -15 LIVE

Le motivazioni della Corte federale

"Non sussistono evidenze dimostrative specifiche per le altre società". Sono queste le motivazioni della Corte di appello federale, che ha inflitto 15 punti di penalità alla Juve e prosciolto gli altri club. I giudici sportivi hanno infatti ritenuto che "nei fatti nuovi sopravvenuti non sussistono evidenze dimostrative specifiche che consentano di sostenere l'accusa e tanto meno appare possibile sostenere che vi sia stata una sistematica alterazione di più bilanci".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A, i migliori video

Commenti