Rivivi la diretta Lazio, Pellegrini si presenta: “Il mio sogno”. Rovella: “Qui per Sarri”

Altre conferenze stampa a Formello. Il terzino parla delle emozioni per il ritorno in biancoceleste, il centrocampista non vede l'ora di giocare il derby
Rivivi la diretta Lazio, Pellegrini si presenta: “Il mio sogno”. Rovella: “Qui per Sarri”
8 min
Aggiorna

FORMELLO - Ieri Kamada, Isaksen e Castellanos. Oggi Pellegrini e Rovella. La Lazio presenta altri due nuovi acquisti, questa volta a Formello tocca alla coppia arrivata dalla Juve. Per il terzino si tratta di un ritorno dopo il prestito di gennaio. Il giovane centrocampista invece, solo da pochi giorni respira l’aria di Formello. "Al ritorno sono state emozioni fortissime, differenti da un certo punto di vista", spiega Pellegrini tifoso laziale. E Rovella ha un desiderio: "Lazio-Roma è il derby più bello. Non vedo l'ora di poterlo giocare".


16:50

Allenamento vista partita con il Genoa

Terminate le conferenze stampa, a breve tutta la squadra scenderà in campo per l'allenamento del pomeriggio. Temperature ancora caldissime a Formello. Si prepara la sfida contro il Genoa di domenica sera, match che segnerà il debutto casalingo di questa stagione.


16:35

Rovella, la voglia di Lazio e il derby...

"Ho sentito Cataldi prima di venir qui, è stato molto carino. Questo era importante. Siamo compagni di squadra, ma è giusto ci sia concorrenza, spinge entrambi a far bene. È un ottimo giocatore, spero di assimilare il prima possibile le richieste del mister ed essere pronto. Qui ci sono tutti giocatori forti e abbastanza diversi come caratteristiche. Ci somigliamo fisicamente, non siamo come Milinkovic. Credo sia più una roba di coesione, come trovare in campo, va trovata un alchimia, poi il tutto andrà benissimo. Come sto? Mi sono infortunato appena arrivato in tournée, sono stato fermo. Ora rincorro la forma, già avevo parlato di questo con Sarri. Mi fermo ad allenarmi anche dopo le sedute. Giocatore preferito? Modric, però non ho proprio le stesse caratteristiche. Lazio-Roma? Il derby più bello che c'è in Italia. Penso sia abbastanza simile al derby di Genova, ma qui a Roma moltiplicato per due. Non vedo l'ora di poterlo giocare".


16:32

Il fascino di Sarri e l'addio alla Juve

WSarri mi ha telefonato dicendomi che voleva farmi fare il regista basso. Mi affiderò a lui al 100%, è un maestro, cercherò di apprendere il più possibile da lui. Mezzala? Se servirà, lo farò. Per me va bene qualsiasi ruolo. Allegri mi ha lasciato andare? Preferirei parlare più della Lazio che della Juve in questo momento. Sono molto felice e onorato della possibilità che mi ha dato l'allenatore. Ricci? Lo conosco bene, è un ottimo giocatore. Gli auguro il meglio, sta facendo un percorso diverso a Torino".


16:30

Rovella si presenta con la Lazio

"Per me venire qui è un passo avanti per la mia carriera, la Lazio è un top club, ho voluto fortemente venire qui, è un'occasione unica. Sono felice. Oltre a essere una grande opportunità, l'anno scorso ho fatto un buon campionato a Monza. Serviva uno step successivo, era importante venire in una squadra top come la Lazio per giocarmi le mie carte. Il numero 65? Lo scelto per il mio papà, il suo anno di nascita. Ce l'avevo a Genova, l'anno scorso non ho potuto prenderlo, questa volta subito".


16:25

Fabiani presenta Rovella

"Diamo il benvenuto a Rovella, al pari di Pellegrini ha attraversato questo momento di mercato, non nascondo che a un certo punto mi sono anche preoccupato, ho visto una sua foto sulla panchina del Monza. Ho pensato 'non è che questo mi sta tirando il pacco'. Sarò ripetitivo, ma tutti questi ragazzi hanno un comune denominatore: volevano fortemente la Lazio. Non so perché, però è la verità, potete chiederlo a chiunque di loro. Quando la Lazio si è affacciata, non hanno voluto sapere né se né ma. La Lazio. Ringrazio anche Rovella, ho saputo che rifiutava qualsiasi altra destinazione".


16:20

Le emozioni di Pellegrini

"Sicuramente l'anno scorso mi aspettavo di giocare un po' di più, ma non metto io la formazione in campo. Per quanto mi riguarda quello che dovevamo dirci ce lo siamo detti. In altre circostanze e in altre situazioni, per questo oggi sono qui. L'aver tenuto un atteggiamento propositivo ha pagato. Se mi sento titolare? Sì. E al ritorno sono state emozioni fortissime, differenti da un certo punto di vista. Era un'emozione forte ma a breve termine, invece adesso è un sogno che si realizza perché c'è la consapevolezza che inizia un altro percorso. Paragone Kamada-Milinkovic? Chiunque li vede sa che sono due calciatori diversi. Con Daichi ho giocato sei mesi, è importantissimo come giocatore, può fare la differenza. Il rimpiazzo di Sergio è difficile, è un peso che Kamada non ha senso porti sulle spalle. É un bravo ragazzo, con una cultura del lavoro impressionante, sono contento di ritrovarlo, può dare una grande mano alla squadra".


16:15

Pellegrini e gli obiettivi

"C'è un discorso di base che è la volontà del giocatore e della società, che è stata sempre forte. È durata un po', con tanti momenti morti. Parlare del passato non mi interessa, abbiamo sofferto tutti durante la trattativa, adesso voglio guardare solo il positivo per concentrarmi sul futuro. Per quanto riguarda gli obiettivi il mister ha ragione, dobbiamo stare con i piedi per terra, tante si sono rinforzate, compresi noi. Sicuramente il calcio non si gioca con le figurine, si deve scendere in campo, siamo usciti da Lecce sconfitti. Non c'è niente di scritto, dobbiamo semplicemente lavorare e seguire quello che ci dice il mister. Sognare non è proibito, ma dobbiamo essere attenti alla realtà. Non è stato facile stare lontani dal campo, eravamo pochi ma mi sono comunque allenato. Mi sento bene, soprattutto mentalmente, con i preparatori abbiamo parlato e quindi siamo a buon punto".


16:08

Le prime parole di Luca Pellegrini

"Grazie a tutti, anche al direttore per queste parole. Non è una novità il discorso della volontà mia di tornare qui. Per me Lazio è famiglia, diciamo che sono stati fatti dei sacrifici, ma sono stati fatti volentieri per tornare in un ambiente così, per me il migliore possibile. Ci tenevo parecchio. Con il mister ci siamo parlati, credo che alcune cose debbano rimanere tra di noi per preservare il gruppo. Mi hanno insegnato che niente è certo nella vita, possiamo cercare di controllare le nostre azioni. La volontà mia è quella di essere a disposizione il più possibile".


16:05

Fabiani presenta Pellegrini

Il ds della Lazio, Fabiani, presenta Luca Pellegrini: "A distanza di pochi mesi lo ripresentiamo. Voleva fortemente la Lazio, la voleva talmente tanto che ha fatto dei grossi sacrifici. L'allenatore lo voleva fortemente, non vi nascondo che è stata una trattativa abbastanza complessa, ed è grazie a lui che si è conclusa nel modo migliore possibile. A nome di tutta la società lo ringrazio per questo gesto nobile che ha fatto per amore della Lazio".


15:45

Oggi l'ufficialità di Sepe

La Lazio ha chiuso per Luigi Sepe. In mattinata le visite mediche, nel pomeriggio l'ufficialità. Con tutta probabilità anche lui verrà presentato nei prossimi giorni. Qui tutti i dettagli.


15:30

Lazio, altre due presentazioni

Oggi tocca a Pellegrini e Rovella. In casa Lazio va in scena un’altra presentazione dei nuovi giocatori arrivati in questa sessione di mercato. Dalle ore 16 racconteranno i primi momenti da nuovi calciatori biancocelesti.

Formello - Sala stampa


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A, i migliori video

Commenti