Bologna, Sartori nuovo ds all’arrivo di Saputo

Fenucci ha comunicato a Bigon, rientrato da Londra, l’intenzione del club di interrompere il rapporto. Il presidente sarà in città la prossima settimana
Bologna, Sartori nuovo ds all’arrivo di Saputo© LAPRESSE
TagsSartoriSaputoBigon

BOLOGNA - Giovanni Sartori compie un altro passo importante in direzione Bologna, perché Riccardo Bigon, al contrario, è sempre più in uscita. Nonostante abbia un contratto fino a giugno 2023 il dirigente arrivato nell’estate del 2016, lascerà la società al termine di questa stagione. A dare notizia all’attuale direttore sportivo rossoblù della volontà di Joey Saputo di ripartire, dopo 6 stagioni trascorse insieme, con un nuovo responsabile dell’aera tecnica è stato Claudio Fenucci.

Mihajlovic: “Scudetto? Non ho preferenze tra Milan e Inter”
Guarda il video
Mihajlovic: “Scudetto? Non ho preferenze tra Milan e Inter”

Bologna, l'incontro

L’amministratore delegato del club ha incontrato ieri a Casteldebole l’uomo mercato, rientrato, proprio nelle scorse ore, dal viaggio a Londra per trattare con Arsenal, Brentford e Tottenham le possibili cessioni non solo del nazionale svedese Mattias Svanberg e dello scozzese Aaron Hickey, ma anche del centrocampista olandese Jerdy Schouten. Trattative che però non porterà avanti Riccardo Bigon. Forse, allora, si sarebbe potuta posticipare, fino all’insediamento del nuovo diesse, la trasferta londinese? Alla luce di quella che già da diverso tempo è diventata l’idea del presidente Saputo la risposta potrebbe essere sì. Ma il viaggio oltremanica ha avuto comunque una sua grande utilità. La società rossoblù potrà capire subito, già prima dell’apertura del mercato estivo, fino a che punto sia concreto l’interesse per questi tre giocatori del Bologna delle squadre di Premier League.  

Mihajlovic ai giornalisti: “Siete un male necessario”
Guarda il video
Mihajlovic ai giornalisti: “Siete un male necessario”

Saputo, Fenucci e Di Vaio: il piano mercato

Informazioni importanti, utili per imbastire un piano mercato con il nuovo responsabile dell’area tecnica. È facile prevedere che nel primo summit tra Joey Saputo, i dirigenti Fenucci e Di Vaio e il nuovo direttore sportivo verrà deciso chi potrà essere sacrificato e a che prezzo per poi con quelle entrate economiche impostare le operazioni di mercato. Sempre tenendo presente che Svanberg andrà in scadenza di contratto a giugno 2023 e di conseguenza, visto che ancora non c’è stato il rinnovo, non venderlo quest’estate vorrebbe dire perderlo successivamente a zero. Ma prima ci sono ancora gli ultimi tasselli da incastrare. È facile immaginare che Claudio Fenucci nelle scorse ore abbia parlato di nuovo con Sartori. 

Bentornato Mihajlovic, il ritorno in panchina per Venezia-Bologna
Guarda la gallery
Bentornato Mihajlovic, il ritorno in panchina per Venezia-Bologna

Svolta Bologna

Ma la svolta nell’operazione per vedere arrivare a Bologna il dirigente che ha contribuito a fare grande l’Atalanta, potrebbe esserci a metà della prossima settimana, quando, tra martedì e mercoledì, è atteso in città il ritorno di Joey Saputo. Non è detto che anche in quei giorni arrivi l’annuncio ufficiale. Per allora si attende, però, che Sartori possa avere un via libera ufficioso per cominciare a muoversi. Tra l’altro Sartori ha già parlato con la famiglia Percassi, con la quale ha sempre avuto un ottimo rapporto di stima e fiducia reciproca, per trovare un accordo che anticipi di un anno il suo addio da Bergamo. Si può immaginare che nei suoi giorni a Casteldebole Saputo avrà modo di parlare di persona anche con l’attuale ds del Bologna, che ieri a fine allenamento, è rimasto a lungo sul campo di Casteldebole a parlare al telefono, in solitaria. 

Mihajlovic: “Ho sofferto molto”
Guarda il video
Mihajlovic: “Ho sofferto molto”

Bologna, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti