Empoli, Andreazzoli: "Pochi pareggi? Meglio provare a vincere"

Il tecnico: "Ringrazio i tifosi per lo striscione che hanno dedicato a mio fratello"
Empoli, Andreazzoli: "Pochi pareggi? Meglio provare a vincere"© Getty Images

EMPOLI - "Ringrazio i nostri tifosi per lo striscione dedicato a mio fratello che mi hanno fatto questa notte. Un grazie che arriva anche dalla sua famiglia": un commosso Aurelio Andreazzoli ha voluto aprire la conferenza stampa che sa seguito la vittoria del suo Empoli sulla Fiorentina con un sentito ringraziamento ai tifosi che gli hanno dimostrato vicinanza dopo la scomparsa di suo fratello nei giorni scorsi. Il tecnico, molto professionalmente, è poi tornato a parlare anche di calcio: "Spesso non abbiamo ottenuto quella soddisfazione che avremmo meritato - ha affermato - come anche a Verona, però siamo sempre stati contenti del comportamento della squadra. I ragazzi dimostrano di crederci, spendono ogni energia a loro disposizione. Oggi i subentrati hanno fatto la differenza, a riprova che i valori morali sono essenziali, al di là delle qualità. Servono anche quelle, ma i valori morali, che abbiamo e in grandi quantità, hanno una grande incidenza". Valori morali che determinano anche una mentalità vincente: "Pochi pareggi? Non è un risultato che non conviene - assicura Andreazzoli - il pari è un punto solo. E poi è più divertente cercare di vincere. Nella costruzione di una mentalità la vittoria, la supremazia, sono componenti che incidono molto e ti danno gioia. È preferibile avere quello che abbiamo sentito nello spogliatoio dopo la partita che un qualcosa a metà".

Vlahovic non basta alla Fiorentina. L'Empoli la ribalta nel finale
Guarda la gallery
Vlahovic non basta alla Fiorentina. L'Empoli la ribalta nel finale

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti