Thereau: "Classifica della Fiorentina non è normale, un problema c'è"

L'attaccante francese, ormai ex viola: "Proposi al club la risoluzione, ma non accettarono. Mio futuro? Non è una questione di soldi, la priorità è mio figlio"
Thereau: "Classifica della Fiorentina non è normale, un problema c'è"

FIRENZE - Cyril Thereau dal 30 giugno ormai un ex della Fiorentina (si è svincolato dopo tre stagioni), ha parlato a Radio Bruno dell'attuale crisi viola: "Ho vissuto le vicende da fuori, quest'anno. I giocatori della rosa gigliata sono validi e hanno qualità, ci sono giovani forti come Vlahovic, Castrovilli e Chiesa (anzi, lui non è più un giovane). Il fatto è che in Serie A le squadre forti che lottano per andare in Europa sono tante. La classifica attuale per i viola non è normale, ma qualche problema c'è, visto che la posizione è la stessa da due anni: l'anno scorso ci siamo salvati all'ultima giornata"

Defrel show, amnesia di Castrovilli: la Fiorentina crolla col Sassuolo
Guarda la gallery
Defrel show, amnesia di Castrovilli: la Fiorentina crolla col Sassuolo

L'ex Chievo e Udinese è stato fuori rosa per tutto il campionato: "A inizio stagione mi hanno chiesto di cercarmi una squadra: io e il mio agente abbiamo fatto una proposta di risoluzione del contratto, la società non ha accettato e ho così deciso di restare. Mi ero messo a disposizione e avevo detto che sarei stato pronto a giocare, mi sono sempre allenato ma non ho mai avuto alcuna occasione". Le possibilità di salutare Firenze in anticipo rispetto alla scadenza naturale del contratto non sono mancate: "Ho rifiutato alcune proposte in serie B e di club belgi. Ho un figlio, sono stato lontano da lui cinque anni, per me è complicato farlo spostare. La mia priorità è lui. Non sto cercando squadra ma se ci fosse un posto con una buona qualità della vita, ci penserei. Non è una questione di soldi perchè ho ricevuto proposte poco tempo fa e non ho neanche parlato dell'aspetto economico".

Iachini: "Peccato per i due gravi errori individuali"
Guarda il video
Iachini: "Peccato per i due gravi errori individuali"

Commenti