Fiorentina, Commisso cita Mourinho all'inaugurazione del Viola Park

Da ora in avanti la nuova casa del club viola porterà il nome del suo presidente e proprietario
Fiorentina, Commisso cita Mourinho all'inaugurazione del Viola Park
3 min

FIRENZE - "Rocco B. Commisso Viola Park", da oggi la nuova casa della Fiorentina porterà il nome del suo presidente e proprietario. Questa sera, infatti, sono stati tolti i veli sulle grandi lettere all'ingresso del nuovo centro sportivo della Fiorentina, lettere giganti tutte illuminate di viola. Un effetto scenico bello e imponente. Tutto è avvenuto alla presenza dello stesso Rocco Commisso con la moglie Catherine, il direttore generale Joe Barone, il direttore sportivo Daniele Pradè, il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, all'architetto Marco Casamonti e al direttore comunicazione e relazioni esterne Alessandro Ferrari, tanti giovani ragazze e ragazzi vestiti di viola.

Cosa ha detto Commisso citando Mourinho?

"E' una emozione grandissima. Abbiamo lavorato quasi due anni e mezzo qui, da quando abbiamo piantato il primo ulivo - ha detto Rocco Commisso -. Non voglio fare critiche a nessuno perché so che questi tempi sono veloci per Firenze. Se questo è il momento migliore da quando ho comprato la Fiorentina? Credo di sì. Cosa volete che vi dica? Che spero di vincere qualcosa? L'ho già detto questo, ci spero. L'anno passato abbiamo fatto due finali. Cosa ha detto Mourinho? Che sono al quindicesimo posto ma hanno fatto due finali (Commisso fa riferimento alle parole dell'allenatore giallorosso dopo la sconfitta con il Genoa ndr)". Il presidente della Fiorentina ha commentato anche le parole del Ministro Abodi riguardanti la questione della costruzione dei nuovi stadi in Italia: "Lo spero e sono d'accordo. Parlerò più avanti perché qualcosa dobbiamo farlo. L'ho già detto che fuori Italia tutti gli stadi sono belli, che malattia c'è a Firenze? Qua è tutto bello, perché non deve esserlo anche lo stadio? - ha sottolineato il proprietario della Fiorentina -. Io spero sempre che ci permettano di spendere bene i soldi e fare qualcosa di bello. Poi non do altre risposte perché non voglio intrappolarmi in qualche promessa. Però quando ho cominciato questo centro sportivo volevo spendere molto di più dei Della Valle a Campi Bisenzio. Abbiamo cominciato con 50-60 e siamo arrivati a 112. Adesso i soldi sono finiti (ride, ndr)".

Apertura ai tifosi

Intanto, domani si apriranno le porte del Rocco B. Commisso Viola Park anche ai tifosi, per la prima volta potranno entrare nella nuova casa dei viola (in questo caso sarà possibile per duemila spettatori) per poter assistere alla gara di campionato Primavera tra Fiorentina e Milan. Sarà l'inizio di una nuova era per la Fiorentina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti