Inter, Icardi multato ma resta capitano: «Chiedo scusa»

L'attaccante argentino: «In futuro cercherò di essere molto più attento»
Inter, Icardi multato ma resta capitano: «Chiedo scusa»© Inter via Getty Images
5 min
TagsInterIcardi

MILANO - Il bomber dell'Inter Mauro Icardi non perde la fascia di capitano ma la sua biografia sarà epurata dalle pagine 'incriminate'. Il giocatore dovrà pagare anche una multa: sono le decisioni - come si legge in un comunicato - prese dalla società nerazzurra al termine di un summit svoltosi questa mattina ad Appiano Gentile. Presenti il giocatore, l'allenatore De Boer e i dirigenti Gardini, Zanetti e Ausilio.

Serie A Inter, striscioni a San Siro contro Icardi
Guarda la gallery
Serie A Inter, striscioni a San Siro contro Icardi

ICARDI E LA CURVA, CHE BUFERA

FOTO: STRISCIONI ALLO STADIO

IL COMUNICATO - "F.C. Internazionale - si legge nella nota - a seguito dell'incontro avvenuto questa mattina tra i dirigenti e Mauro Icardi, comunica che per il capitano nerazzurro sarà applicata la sanzione prevista per aver violato il Regolamento Interno del Club, sottoscritto da ogni giocatore".

Serie A, Inter-Cagliari: Icardi fallisce un calcio di rigore
Guarda la gallery
Serie A, Inter-Cagliari: Icardi fallisce un calcio di rigore

LE PAROLE DI ICARDI - "In questi due giorni ho vissuto una parentesi triste della mia storia nerazzurra. Ma in una famiglia - e mi hanno sempre insegnato che l'Inter prima di tutto è una grande famiglia - i momenti difficili o le incomprensioni possono capitare. Tutto nasce da una pagina del mio libro, che probabilmente è stata buttata giù troppo d'istinto. Una pagina dove alcuni toni sono inappropriati e sono davvero dispiaciuto che ci siano andati di mezzo proprio i tifosi dell'Inter. Questo ha offeso tanta gente, ma bisogna guardare sempre avanti e, se si può, fare di tutto perché le cose tornino al proprio posto. Per questo mi scuso e mi impegnerò perché queste pagine non ci siano più, in modo che nessuno possa sentirsi offeso, tradito e minacciato. Oggi ho parlato con la Società, abbiamo chiuso questa brutta parentesi e, tutti insieme, abbiamo un solo obiettivo: il bene dell'Inter, perché niente è più grande dell'Inter. Per questo motivo ho accettato ogni decisione del Club. In futuro cercherò di essere molto più attento, cosa che il mio ruolo nella squadra impone. Ora, uniti più che mai, prepariamo i prossimi impegni con la massima determinazione".

GLI STRISCIONI SOTTO CASA

ZANETTI, FURIA SU ICARDI

WANDA "La fascia di capitano? È di Mauro, questo è indiscutibile! Il tema non è in discussione". Lo ha detto Wanda Nara la moglie e agente dell'attaccante dell'Inter Mauro Icardi, in un'intervista a Fox Sports. "La verità è che la gente è molto attaccata a Mauro - ha aggiunto Wanda Nara - e gli vuole molto bene. Il problema è stato risolto, c'è stato un malinteso con le traduzioni. Dal momento che il libro è esaurito, Mauro si è proposto di sistemare quella parte. Per Mauro è molto importante l'appoggio dei tifosi. Io gli dico sempre che deve venire a salutare la famiglia quando entra in campo ma lui va sempre prima a salutare i tifosi". A chiusura dell'intesa giornata di oggi, in cui Icardi è stato confermato capitano dell'Inter, Wanda si è lasciata andare anche alle citazioni: "C'è solo una modo per evitare le critiche, non fare nulla, non dire nulla e non essere nessuno".

LIBRO ESAURITO -  "Il libro di Mauro Icardi è esaurito! A breve sarà disponibile una nuova ristampa". Lo annuncia, su Twitter, Paolo Fontanesi, che ha curato l'autobiografia di Mauro Icardi. Il messaggio è stato ritwittato anche dalla moglie e agente dell'attaccante, Wanda Nara. "Mi dispiace che le parole di Icardi siano state lette in modo sbagliato. Un libro va ragionato e interpretato. E soprattutto temporalizzato. L'idea di Mauro era questa: in quella gara ho reagito così e ho sicuramente sbagliato e voglio raccontare quell'episodio per dire che oggi non farei più quell'errore. Voleva far capire che si trattava di un episodio sbagliato. Voleva sanare quell'episodio". Paolo Fontanesi, co-autore dell'autobiografia di Mauro Icardi spiega a Premium Sport il significato della ricostruzione fatta dal capitano dell'Inter del post partita di Sassuolo-Inter del febbraio 2015. Poi afferma di non essere mai stato contattato dall'Inter e che nessuno della società ha chiesto di leggere la bozza del libro: "A me dell'Inter nessuno ha mai chiesto nulla e forse questo è stato un errore della società ma non sta a me dirlo. Se Icardi mi dirà di togliere quelle pagine, le toglieremo".


Inter, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti