Corriere dello Sport

Inter

Vedi Tutte
Inter

Tronchetti Provera: «Non si può gestire l'Inter dalla Cina»

Tronchetti Provera: «Non si può gestire l'Inter dalla Cina»
© ANSA

L'ad di Pirelli: «Un ritorno di Moratti? Doveva essere un problema già risolto»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 31 ottobre 2016 16:22

MILANO - "Anche un allenatore straordinario senza la società non riesce a raggiungere grandi obiettivi. Una squadra di calcio non la si gestisce da Giacarta, da Pechino o da Nanchino": lo ha detto l'ad di Pirelli Marco Tronchetti Provera a GrParlamento in merito alla situazione dell'Inter e di De Boer, sempre più a rischio sulla panchina nerazzurra. "Moratti - ha aggiunto - ha vinto quindici titoli in sei anni grazie al fatto che la proprietà era presente. Un suo ritorno? Doveva essere un problema già risolto, ora parleremmo in maniera diversa dell'Inter". Tronchetti Provera porta anche alcuni esempi di dirette rivali: "In generale nel calcio l'unica formula vincente è una proprietà appassionata e vicina alla squadra: esattamente come Berlusconi con il Milan, o Agnelli alla Juventus". Poi sulle possibili alternative in panchina, afferma che il ritorno di Mancini "è difficile" mentre Simeone "ha un'anima interista ed è un nome che fa emozionare".

INTER KO, DE BOER SEMPRE PIU' IN BILICO

IL KO DI GENOVA - Tronchetti Provera ha poi analizzato la sconfitta di ieri a Genova contro la Sampdoria, puntando il dito soprattutto contro il centrocampo: "I limiti della nostra difesa li conosciamo, ma il centrocampo, che è un punto di forza, ieri ha deluso ed è abbastanza avvilente. I giocatori sono di grande qualità, quindi per i tifosi è una delusione ancora più grande. Fa male vedendo come la squadra ha giocato contro la Juve e in parte contro il Torino, il potenziale c'è e deve venire fuori". L'ad di Pirelli è sicuro che Icardi possa diventare la bandiera dell'Inter ma solo se "la società gli starà vicino. È un grande giocatore che ci mette passione. Spetta al club farlo diventare un grandissimo". All'Inter, secondo Tronchetti Provera, servono rinforzi in difesa: "Vorrei che giocassero bene i calciatori che abbiamo già a centrocampo. Ma i problemi li abbiamo in difesa, ne servirebbero due di livello e la squadra sarebbe perfetta. Chi manca di più tra Ibrahimovic e Mourinho? Di solito è l'allenatore a portare i giocatori". L'ad di Pirelli è soddisfatto degli acquisti estivi del Suning ma manca sempre una figura di riferimento: "La proprietà cinese si è mossa bene sul mercato ma devono affidarsi a una persona che conosca bene il calcio italiano e con pieni poteri per gestire la squadra. Una persona di fiducia".

Articoli correlati

Commenti