Inter, grazie a Dzeko il ricordo di Lukaku sbiadisce

Il bosniaco è riuscito a non far rimpiangere il bomber belga protagonista dello scudetto un anno fa
Inter, grazie a Dzeko il ricordo di Lukaku sbiadisce© Inter via Getty Images
2 min

MILANO - Lukaku chi? Forse è troppo pensare che i tifosi nerazzurri abbiano già dimenticato il bomber belga protagonista dello scudetto vinto la passate stagione, ma di certo in casa Inter il rendimento di Edin Dzeko sta facendo sbiadire piano piano il rimpianto per la cessione dell'ex numero 9 al Chelsea. Anche perché i numeri di Big Rom in Inghilterra sono parecchio deficitari: ultima rete il 14 settembre, partite giocate poche a causa un lungo infortunio. Insomma, l'arrivo di Dzeko non è più considerato come una soluzione di emergenza ma come una manna dal cielo. La manovra dell'Inter di Inzaghi è più imprevedibile rispetto a quella di Conte, incentrata principalmente sulla profondità garantita dal belga. Con il centravanti bosinaco, invece, c'è più possibilità di dialogo e, anche se i gol fatti a questo punto della stagione sono meno dello scorso anno (39 contro 41), i punti guadagnati in classifica sono aumentati: 38 invece dei 37 di un anno fa. Lo stesso Dzeko può essere un'arma importante anche in chiave Champions, dove l'esperienza delle 60 presenze condite da 25 reti può essere l'elemento chiave per fare ancora meglio. Rispetto ai due anni di Conte, l'Inter di Inzaghi ha centrato al primo tentativo la qualificazione agli ottavi: e non è detto che questo sia il traguardo di cui accontentarsi.

Dzeko segna e non esulta: Roma di Mourinho ko con l’Inter
Guarda la gallery
Dzeko segna e non esulta: Roma di Mourinho ko con l’Inter

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti