Pagelle Inter: Lautaro spreca, Barella insegue

I giudizi sui nerazzurri di Inzaghi dopo il derby d'Italia perso in casa della Juve
Pagelle Inter: Lautaro spreca, Barella insegue© Getty Images
4 min
Nicola Balice
TagsInterjuvePagelle

Le pagelle dell'Inter dopo la sconfitta nel derby d'Italia contro la Juve allo Stadium di Torino.

S. Inzaghi (all.) 5

Un primo tempo con almeno quattro occasioni da gol sprecate, una ripresa in cui perde equilibrio, campo e partita. Alla fine anche quando cambia, non cambia più niente. E Allegri lo sorpassa in classifica.

Onana 6

Nel primo tempo, il massimo impegno per cui viene chiamato in causa è quello con il pallone tra i piedi, che sa gestire con disinvoltura. La musica cambia nella ripresa, ma è incolpevole o quasi sui gol di Rabiot e Fagioli.

Skriniar 5,5

Nel primo tempo controlla tutto con personalità, nella ripresa è da quella parte che la Juve però riesce a sfondare.

Darmian (dal 37’ st) sv

Prova a ridare tranquillità quando pure quella è persa.

De Vrij 6

Sovrasta puntualmente Milik, graziato dal Var quando trascina Danilo e il tiro del brasiliano va a sbattere contro il proprio braccio.

Acerbi 6

Sul centrosinistra agisce con personalità ed esperienza, tenta anche il tiro e sfiora il gol, cala vistosamente alla distanza barcollando pure lui nel secondo tempo.

Juve-Inter, le ironie social dopo il gol di Fagioli e la rete di Danilo annullata dal Var
Guarda la gallery
Juve-Inter, le ironie social dopo il gol di Fagioli e la rete di Danilo annullata dal Var

Dumfries 5

Arriva col passo lungo sul tiro-cross di Barella che al 41’ poteva permettergli di sbloccare il risultato, finisce per patire più del dovuto Kostic che nel secondo tempo diventa dominante.

Bellanova (dal 37’ st) sv

Freschezza per provare ad arginare almeno nel finale Kostic, non ci riesce.

Barella 5

Solita scheggia impazzita, frenetico ai limiti del nervosismo, un problema per la Juve ma a tratti anche per l’Inter. L’immagine però rimane la fuga di Kostic in contropiede che lo cancella senza pietà, il serbo si appoggia su di lui per poi scappare fino all’assist che Rabiot trasforma nel gol da tre punti.

Calhanoglu 5,5

In cabina di regia alla lunga fa sentire particolarmente l’assenza di Brozovic, i tempi per la giocata sempre sicura non riesce ancora a digerirli. A inizio ripresa poi sfiora il super gol, ma Szczesny con la complicità della traversa glielo nega. Paradossalmente, meglio in fase di non possesso.

Il gol di Danilo annullato dal Var in Juve-Inter: è bufera sui social
Guarda la gallery
Il gol di Danilo annullato dal Var in Juve-Inter: è bufera sui social

Correa (dal 29’ st) 6

Entra subito in partita mandando in porta Lautaro, che non ne approfitta.

Mkhitaryan 5,5

Gioca col freno a mano tirato, quando conduce un contropiede in campo aperto finisce per perdere il tempo giusto.

Brozovic (dal 37’ st) sv

Sarebbe servito prima, molto prima.

Dimarco 6,5

Vince il duello con Cuadrado, da palla ferma il suo piede mancino è sempre un pericolo.

Gosens (dal 29’ st) 6

L’Inter deve solo attaccare quando Inzaghi lo getta nella mischia, ma non incide.

Lautaro Martinez 4,5

La palla buona arriva già dopo cinque minuti, ma calcia fuori di sinistro a botta sicura. E forse rimane fermo a quella occasione sprecata, perché poi si fa notare solo per qualche sponda qua e là fino a quando non si divora un’altra opportunità sparando addosso a Szczesny in contropiede la palla dell’1-1.

Dzeko 5

La spizzata di Lautaro su corner di Dimarco gli spalanca la porta al 25’, ma lui non la inquadra dal limite dell’area piccola. Sono più le volte che si trova a crossare che quelle in cui va a riempire l’area di rigore.

Tutte le possibili avversarie delle italiane in Champions, Europa League e Conference
Guarda la gallery
Tutte le possibili avversarie delle italiane in Champions, Europa League e Conference


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Inter, i migliori video

Commenti