Juve, De Ligt: "Per me è tutto nuovo, all'Ajax mi sentivo invincibile"

Il difensore olandese, diventato titolare in bianconero a causa dell'infortunio di Chiellini, chiede tempo per tornare ai livelli che lo hanno contraddistinto con la maglia del Lancieri
De Ligt (Juventus): 540 minuti giocati© Juventus FC via Getty Images
TagsJuventusDe Ligt

AMSTERDAM - "Forse all'Ajax mi sentivo invincibile, ora è diverso. Credo sia normale, perché per me è tutto nuovo". Matthijs De Ligt, difensore della Juventus, ha parlato nel postpartita di Bielorussia-Olanda, provando a fare un primissimo bilancio della sua avventura bianconera: "Sto giocando, giocare è la cosa più importante per me. Sono sicuro che alla fine tutto andrà bene e la stagione sarà positiva".

La Top 11 degli Under 21 più preziosi della Serie A
Guarda la gallery
La Top 11 degli Under 21 più preziosi della Serie A

Qualche affanno di troppo

Il centrale olandese, ai microfoni di Fox Sports, riconosce di aver commesso qualche errore ma sembra mentalmente pronto a diventare la migliore spalla possibile per Leonardo Bonucci, specialmente alla luce dell'infortunio che ha tolto Giorgio Chiellini a mister Sarri: "Non è un discorso di forma fisica. Se avessi la risposta potrei aiutare tanti giovani talenti. Tutto quello che posso fare è continuare a lavorare duramente e fare del mio meglio, cercando di imparare dai miei compagni. Sto migliorando, non sono preoccupato".

Mister Calcio Cup europei

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti