Sarri: "Facciamo i 4 punti per lo scudetto e poi pensiamo alla Champions"

Il tecnico bianconero si avvicina al suo primo titolo in Italia: "Non lo dite che inizio a toccarmi". Poi un elogio a Cristiano Ronaldo: "Record Higuain? Se si mette in testa una cosa è molto determinato"

© LAPRESSE

TORINO - Si avvicina il nono scudetto consecutivo della Juventus dopo il successo sulla Lazio, ma il tecnico bianconero Maurizio Sarri non vuole esultare prima del raggiungimento dell'obiettivo e chiarisce subito sul futuro che aspetta ai suoi ragazzi: "Come ho sempre detto, lo scudetto è come avere una grande opportunità, ci mancano 4 punti e poi parleremo dell'obiettivo raggiunto. In questo momento sono tutti da sudare e difficili, in sei giorni faremo tre partite e con la testa dobbiamo rimanere sul pezzo". Poi una battuta sul protagonista della serata, CR7 e il futuro a Torino che aveva già confermato Paratici: "Cristiano quando sente l'odore è un giocatore impressioannte, perchè poi ha la capacità di recupero mentale impressionante, lui recupera con una facilità stupefacente. E' un fuoriclasse atletico e mentale. Resto? Per forza ho il contratto"

Juventus-Lazio 2-1: Immobile non basta, Cristiano Ronaldo show

Sarri: "Vinciamo e poi pensiamo alla Champions"

Resta comunque una Juve capace di subire molti gol che in Champions dovrà mostrare maggiore concentrazione: "C'è da considerare che abbiamo preso 12 rigori contro, ma perchè è alto il numero di rigori assegnati. Molti gol li abbiamo presi staccando la spina quando eravamo in netto vantaggio. Spero che in Champions non ci sia il calo dal punto di vista mentale, stiamo parlando di una fase finale della competizione che sarà molto strana. Squadre che sono già in precampionato. Noi ci dobbiamo focalizzare sull'ottavo di finale, però prima dobbiamo chiudere il discorso campionato" Poi una considerazione su quanto vissuto da tutti  gli atleti: "Una sosta che ha tolto molte energie mentali, con il lockdown e mille morti al giorno. Situazione strana e molto eterogenea tra un paese e l'altro".

Lazio, solo Immobile non basta: Ronaldo fa doppietta e vola la Juve
Guarda la gallery
Lazio, solo Immobile non basta: Ronaldo fa doppietta e vola la Juve

Sarri: "Ronaldo può battere Higuain? E' molto determinato"

"Ronaldo può battere Higuain. Cristiano se si mette in testa qualcosa ha un livello di determinazione forte, vediamo se sarà il caso di farlo riposare, ma se questa è la condizione non mi semrba il caso di fermarlo." Intanto si avvicina la possibilità della sua prima vittoria di un titolo in Italia: "Comincio a toccarmi. Partiamo dal presupposto che ho smesso di fare un mestiere perchè mi ero stancato di farne un altro e non volevo di certo arrivare a questi livelli, ma vivere di questo lavoro. Riesci a fare di più delle tue intenzioni quando ti trovi al posto giusto, al momento giusto"

Sarri: "Higuain e Dybala hanno dei problemi muscolari"

"Anche noi abbiamo problemi fisici: Higuain e Dybala hanno dei problemi muscolari. Oggi Dybala doveva giocare uno spezzone di partita e invece lo abbiamo dovuto rischiare. Li scelgo in base all'avversario, se bisogna portare una difesa fuori o se andare in profondità. Ma gioca chi sta bene fisicamente e mentalmente"

Commenti