Juve, Pirlo è già più di Sarri: ecco come

Nelle prime due partite i bianconeri hanno effettuato in media 665 passaggi: mai così tanti dal 2004/05
Juve, Pirlo è già più di Sarri: ecco come

TORINO - A me la palla. La nuova Juve di Andrea Pirlo vuole comandare: il possesso del pallone è una delle idee fondanti della filosofia di gioco del neo tecnico bianconero, unito alla volontà di essere propositivi e di attaccare. Un «calcio totale e collettivo», lo definisce nella tesi presentata a Coverciano, grazie al quale si ha «l’ambizione di comandare il gioco in ambedue le fasi» e in cui tutto ruota appunto attorno al pallone. «Vogliamo e dobbiamo tenerlo il più possibile finché attacchiamo e dobbiamo avere una ferocia agonistica forte per andarlo a recuperare subito una volta perso». Possesso e recupero, insomma. Il processo di costruzione è naturalmente ancora in corso, servirà altro tempo, ma i primi segni della novità portata dall’allenatore sono già emersi nelle prime due partite di campionato. Concentriamoci sul primo aspetto, quello del possesso palla. Contro la Sampdoria e Roma, le uniche due gare giocatore finora dai bianconeri, la Juve ha effettuato in media 665 passaggi.

Club europei più ricchi: Juve e Inter scalano posizioni
Guarda la gallery
Club europei più ricchi: Juve e Inter scalano posizioni

Mai cosi tanti dalla stagione 2004/05 (da quando cioè esistono le rilevazioni Opta): il dato rappresenta una decisa evoluzione, quindi, un progresso evidente, considerando che la media massima di passaggi a partita fatta registrare in serie A dai bianconeri era stata di 580 nel 2017/18, con Massimiliano Allegri al timone. Il dato è ancora circoscritto ed è quindi una fotografia al momento parziale ma identifica già una linea di tendenza e la messa in pratica della filosofia di Pirlo. E segna anche un passo avanti rispetto al progetto portato avanti da Maurizio Sarri e naufragato dopo una sola stagione. La conferma viene dalla statistica di whoscored.com, secondo cui nella scorsa stagione, i bianconeri hanno mantenuto una media di 571,8 passaggi a partita, la seconda della serie A dietro, ironia della sorte, al Napoli di Ancelotti-Gattuso (602) e davanti a Sassuolo (536,8) e Atalanta (529,8). [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti