Lo sfogo di Higuain: "I valori contano più dei titoli"

L'attaccante argentino dell'Inter Miami ha parlato del proprio rapporto con la nazionale argentina, con la quale ha disputato tre finali tra Mondiali e Coppa America, tutte perse
Lo sfogo di Higuain: "I valori contano più dei titoli"
3 min
TagsHiguainargentina

Più di 300 gol segnati in carriera, titoli nazionali in Spagna e in Italia, ma un palmares internazionale che si limita all’Europa League vinta nel 2019 con il Chelsea. Questo il bilancio di Gonzalo Higuain, che salvo sorprese chiuderà la carriera senza avere vinto la Champions League e senza aver conquistato un trofeo con la propria nazionale.

Higuain, carriera stregata in nazionale

In Champions il Pipita ha disputato e perso una finale con la Juventus nel 2017 contro il Real Madrid, mentre con l’Argentina sono storia le tre finali giocate in poco più di 12 mesi tra Mondiale e Coppa America tra il 2015 e il 2016, tutte perse contro Germania e Cile. Intervistato da Stats Perform, tuttavia, Higuain, ora in forza all'Inter Miami nella Mls, ha dichiarato di non avere rimpianti per la propria carriera nella Seleccion nonostante l’agognata vittoria in Coppa America sia arrivata nella scorsa estate, quando Gonzalo era già fuori dal giro della nazionale.

Napoli, i migliori marcatori stagionali dal 2011
Guarda la gallery
Napoli, i migliori marcatori stagionali dal 2011

"Felice per chi ha vinto la Coppa America"

"Con la nazionale ho dato tutto e ne sono orgoglioso. Purtroppo non ho vinto nulla, ma sono felice per chi ci è riuscito, per i ragazzi con i quali ho condiviso tanti momenti, Eravamo un gruppo meraviglioso e abbiamo giocato un ottimo calcio, ma non siamo riusciti a vincere" il bilancio di Gonzalo, che ha dato l'addio all'Argentina nel 2019 dopo la seconda finale consecutiva di Coppa America persa.

Higuain critica il calcio europeo
Guarda il video
Higuain critica il calcio europeo

Higuain: "Essere in pace con se stessi è più importante delle vittorie"

L'ex attaccante di Napoli, Juventus e Milan si è poi lasciato andare ad una considerazione tra l'amaro e il nostalgico, che sa di bilancio della carriera: "Ritengo che vincere una Coppa America o un Mondiale non ti renda una persona migliore. So che per la gente conta questo, che vieni giudicato solo in base a ciò che vinci, ma secondo me le cose più importanti nella vita sono i valori che si hanno ed essere una brava persona. Ho vinto tanto con i club e mi basta. Ciò che conta è essere felici con se stessi".


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti