Allegri, rivivi la diretta: "Juve, il -15 non cambia nulla"

Le parole dell'allenatore in conferenza stampa alla vigilia della partita di domani sera contro l'Atalanta
Allegri, rivivi la diretta: "Juve, il -15 non cambia nulla"
6 min
Tagsliveblog
Aggiorna

TORINO - Dopo la penalizzazione di 15 punti per il caso plusvalenze e la bufera che si è abbattuta sulla Juventus, a Torino parla Max Allegri alla vigilia della partita di doman contro l'Atalanta.


12:28

"Nessun rimpianto"

Allegri invita tutti a guardare avanti: "Alla Juventus non si gioca mai con leggerezza perché abbiamo la pressione di dover vincere. Dobbiamo continuare a fare il nostro dovere perchè la sentenza è tra due mesi e non dobbiamo avere rimpianti quando ci sarà il verdetto. L'altro giorno contro il Monza hanno giocato cinque ragazzi provenienti dal settore giovanile della Juventus. Vuol dire che stiamo facendo un ottimo lavoro perché il campionato italiano ce lo richiede".


12:27

"Ci sarà un ricorso"

Sulle vicende giudiziarie Allegri non si sbilancia: "Non bisogna pensare di ripartire. Le vicende giudiziarie riguardano la società e ci sarà un ricorso. Noi dobbiamo pensare al campo. La classifica dice che al momento abbiamo 22 punti e dobbiamo cercare di fare punti e recuperare posizioni".

12:24

"Non so dire la gravità della situazione"

Allegri, ancora, sulla sentenza e sulle plusvalenze: "Io non sono in grado di dire la gravità della situazione. Bisogna accettare le decisioni di ieri e la società ha gia fatto un comunicato. Noi dobbiamo pensare solo a lavorare e affrontare questa sfida partendo da questi 22 punti e pensare di fare il massimo. I ragazzi sono convinto che proveranno a fare qualcosa di straordinario. Responsabilità? Ognuno ha le responsabilità del proprio ruolo. Quando mi hanno dei 9 punti ho fatto subito il calcolo per arrivare in Champions. Quando sono diventati 15 ho fatto un nuovo calcolo. Per arrivarci dobbiamo fare qualcosa di straordinario".


12:22

"Sono l'allenatore della Juve, resto qui"

Allegri parla anche del suo futuro: "Io sono l'allenatore della Juventus e rimarrò allenatore dalla Juventus a meno che non mi mandino via. Nel momento di difficoltà bisogna essere uomini e fare bene. Nei momenti di difficoltà è più stimolante e deve riguardare tutti. Siamo a 12 punti dal quarto posto per noi domani è uno scontro diretto e cerchiamo di fare bene".


12:20

"Dispiaciuto a livello personale per Agnelli e gli altri"

Allegri parla anche degli ormai ex dirigenti bianconeri: "Oltre all'aspetto professionale, sono molto dispiaciuto a livello personale per la squalifica di Andrea Agnelli, Cherubini, Arrivabene, Nedved e Garimberti".


12:18

"Nel calcio tutto è possibile"

Per Allegri la situazione attuale della Juventus può essere un'occasione: "Sono convinto che i ragazzi faranno di tutto per ottenere il massimo. Abbiamo di fronte una sfida e magari riusciremo a fare qualcosa di straordinario. Nel calcio tutto è possibile".


12:14

"Oggi la società parlerà alla squadra"

Allegri conferma che il suo ruolo gli impone di pensare al campo. Al resto ci penserà oggi la società: "Rabiot sta bene. Oggi Ferrero e Scanavino parleranno alla squadra e noi dobbiamo pensare solo ad allenarci e alla partita contro l'Atalanta. Quello che è successo è un dato di fatto. Questa è un'opportunità per dare il massimo. Non sappiamo dove saremo il 5 giugno, ma c'è l'Europa League e la Coppa Italia più 60 punti a disposizione in campionato. Non sono uno che ama molto parlare. La squadra sa cosa bisogna fare per noi non è cambiato nulla. Il primo obiettivo è arrivare a 25 punti poi vediamo per il girone di ritorno".


12:12

"Settimana prossima tornano Vlahovic e Pogba"

Buone notizie, per Allegri, arrivano dal campo: "Noi dobbiamo lavorare nel migliore dei modi. Settimana prossima avremo a disposizione Pogba e Vlahovic. Domani tornerà Cuadrado. Dobbiamo continuare a lavorare per non avere rimpianti. Da queste situazione solitamente si esce rafforzati, bisogna vincere le partite sul campo. Cerchiamo di arrivare adesso al settimo posto e poi vediamo".


12:09

"Per noi non cambia niente"

Allegri continua a ribadere che bisogna pensare solo al campo: "Manteniamo un profilo basso, noi siamo qui per questo, dobbiamo solo pensare al campo. Il -15 non cambia assolutamente niente, noi dobbiamo fare punti. Domani ci aspetta una partita difficile perché l'Atlanta sta giocando bene e dobbiamo affrontarla nel migliore dei modi. Una vittoria ci permetterebbe di agganciare il settimo posto e noi dobbiamo fare un passettino alla volta. Poi ci sarà Europa League, Coppa Italia, noi dobbiamo continuare a lavorare con il profilo basso".


12:05

"Vogliamo un grande girone di ritorno"

Max Allegri prova ad infondere fiducia alla Juventus: "Domani è una partita importante. Bisogna compattarsi e continuare a lavorare e pensare al campo. Possiamo ancora andare in Champions".


12:00 

Via alla conferenza di Allegri

Inizia la conferenza di Max Allegri prima di Juventus - Atalanta


11:42

Procuratore Chiné, minacce e insulti

Dopo la sentenza di ieri, sui social si è scatenata una vera bufera nei confronti del procuratore della Figc Giuseppe Chiné con tanto di insulti e minacce.


11:15

Tutto pronto per la conferenza di Allegri

Dopo una delle giornate più difficili della storia della Juventus, tutto pronto allo Juventus Stadium per la conferenza di Max Allegri, in programma a mezzogiorno.


Juventus Stadium

Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti