Juventus diretta: penalizzazione -15, ecco le reazioni

Tutti gli aggiornamenti e gli scenari futuri sulla vicenda che ha sconvolto il mondo bianconero. Sabato 21 gennaio
24 min
TagsliveblogJuventus
Aggiorna

ROMA - Il giorno dopo è quello che raccoglie i commenti, le reazioni, le analisi e gli scenari futuri sullo scandalo che ha travolto la Juventus, penalizzata dalla Corte federale d'appello con 15 punti in meno in classifica e sanzionata nelle sue figure dirigenziali chiave: da Agnelli a Nedved, passando per Cherubini e Arrivabene, fino a Paratici, tutti inibiti e pesantemente colpiti. Il terremoto del caso plusvalenze sta avendo eco in tutto il mondo, scatenando le reazioni sul web e sulla stampa estera: seguiamo in diretta tutti gli aggiornamenti della giornata di oggi (sabato 21 gennaio).

"Terremoto Juve, nuovo scandalo": le reazioni della stampa estera
Guarda la gallery
"Terremoto Juve, nuovo scandalo": le reazioni della stampa estera


21:25

Iervolino: "Serve una rivoluzione"

Anche il presidente della Salernitana Danilo Iervolino, prima di Salernitana-Napoli, ha detto la sua sulla penalizzazione della Juventus: "Dobbiamo tutti crescere in termini di maturità: bisogna accettare le conseguenze di determinati comportamenti senza ulteriori strascichi. Andiamo avanti e impariamo dagli errori per arrivare a una nuova rivoluzione nel calcio, con regole certe e maggiori controlli affinché queste cose non capitino più".


19:45

Cuadrado cita Sivori

Anche Cuadrado ha voluto manifestare la sua reazione alla pesante penalizzazioe inflitta alla Juventus. Il colombiano ha postato una foto del centro sportivo bianconero che ritrae una celebre frase di Omar Sivori: "Qui bisogna lottare sempre e quando sembra che tutto sia perduto, crederci ancora, la Juve non si arrende mai".


19:40

Ancelotti si astiene

Interpellato in conferenza stampa alla vigilia del match di Liga tra il Real Madrid e l'Athletic Bilbao sulla questione penalizzazione della Juventus, Ancelotti preferisce la strada della diplomazia: “Non voglio commentare una cosa che è nei tribunali. Ho la mia opinione, ma non la dirò”.


18:45

Zapata salta la Juve

In mezzo alla bufera per i 15 punti di penalizzazione alla Juve, si prova a pensare anche al campo: Duvan Zapata salterà la sfida contro i bianconeri allo Stadium a causa di un affaticamento a livello dei muscoli dell’anca destra. Gasperini perde dunque uno dei suoi giocatori chiave in vista della sfida contro Allegri, in programma domenica 22 gennaio alle 20:45.


18:25

Juve, le parole di Elmas

Anche Eljif Elmas nel pre-partita sulla situazione della Juve: "La penalizzazione per la Juventus? Non ci interessa, noi pensiamo alla gara di oggi e a portare a casa i tre punti".


18:10

Juve, il commento di Giuntoli sulla penalizzazione

Nel prepartita di Salernitana-Napoli, ai microfoni di Dazn, il direttore sportivo azzurro, Cristiano Giuntoli ha parlato della vicenda Juve: "I punti di penalizzazione? Non mi permetto di dare giudizi. Noi dobbiamo pensare alla partita di oggi contro la Salernitana, che sarà molto difficile: dobbiamo pensare al nostro quotidiano".


18:00

Sentenza Juve: come funziona il ricorso

Tutti i dettagli e le informazioni sul ricorso che il club bianconero presenterà al Coni: dopo l'ufficialità della penalizzazione la Juve ha immediatamente annunciato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport.


17:50

Anche Milik sui social: "Uniti"

Arek Milik si unisce ai suoi compagni con un post sui social dopo la pesante penalizzazione ricevuta dalla Juve: "Uniti, conta solo vincere adesso. Fino alla fine. Forza Juve".


17:35

Rosucci: "Oggi sono ancora più juventina"

Anche la centrocampista della Juve Women, Martina Rosucci, ha dedicato un post sui social alla penalizzazione di 15 punti inferta alla squadra maschile: "Questa mattina mi sono svegliata ancora più juventina".


17:15

"Cancellare una sentenza? Quasi mai successo"

Le parole dell'avvocato Eduardo Chiacchio, esperto di diritto sportivo: "Un magistrato esperto e capace come Chinè non avrebbe mai avviato un procedimento disciplinare se non fosse stato sicuro degli elementi che aveva a disposizione non erano caratterizzati dalla fondatezza. Un magistrato come lui non l'avrebbe fatto se non fosse stato convinto di ottenere il risultato. La corte ha ritenuto che la pena dovesse essere  più severa. Se dovesse essere trovata una falla nelle motivazioni, il collegio di garanzia può accogliere il reclamo e rimettere la decisione chiedendo la revisione del procedimento argomementando meglio le motivazioni. Cancellare una sentenza? Non è quasi mai successo al Collegio di garanzia del CONI, è molto difficile".


16:30

Juve, la carica di Vlahovic

Tramite Instagram arriva anche il post di Dusan Vlahovic sulla penalizzazione di 15 punti inflitta alla Juve: "Non abbiamo paura di qualche punto in meno in classifica. Non abbiamo paura di rimboccarci le maniche. Non abbiamo paura dei nostri avversari. Non dobbiamo avere paura di niente. Perchè quando penseranno che siamo caduti, ci rialzeremo più forti di prima. Questi siamo noi, questa è la Juventus".


15:55

Juve, Allegri giura fedeltà

Le parole del tecnico bianconero sul suo futuro in bianconero dopo i 15 punti di penalizzazione. (GUARDA IL VIDEO)


15:25

Il discorso di Ferrero e Scanavino alla squadra

"Di fronte all'ingiustizia bisogna essere compatti e fare ognuno il proprio mestiere. Noi difendendo il Club nelle opportune sedi e voi sul campo facendo punti. Oggi più che mai voi rappresentate milioni di tifosi in tutto il mondo". Questo il punto principale del discorso di Ferrero e Scanavino alla squadra. Come anticipato da Allegri, nel primo pomeriggio il presidente e il dg hanno parlato ai giocatori dopo la pesante penalizzazione di 15 punti in classifica.


15:05

Palladino sulla situazione dell Juve

Anche Raffaele Palladino ha evitato le domande sulla penalizzazione dei bianconeri. Il tecnico del Monza, alla vigilia della partita interna con il Sassuolo, ha dichiarato: "Questa vicenda non ci interessa. In Coppa Italia i giocatori hanno dimostrato rammarico, più che soddisfazione, per essersela giocata con la Juve: questo è bello, perché c'è l'atteggiamento giusto".


14:40

Bonucci, altro messaggio per la Juve sui social

Dopo quello di ieri sera inviato poco dopo la sentenza, Bonucci è tornato sui social con un altro messaggio per la Juve in questo momento così complicato: "La Juventus è come un drago a sette teste. Gliene tagli una e ne spunta un'altra. Non molla mai. E la sua forza è nell'ambiente".


14:35

Sottil: "Juve? Prendiamo atto della nuova classifica"

Il tecnico dell'Udinese Andrea Sottil ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Sampdoria. Tra gli argomenti trattati c'è stata anche la penalizzazione della Juve, con i friulani che hanno guadagnato un posto in classifica andando al settimo posto: "Prendiamo atto della nuova classifica ma dobbiamo pensare a noi. Domani sappiamo che andremo a giocare in uno stadio molto passionale e contro una squadra agguerrita".


14:25

Rabbia Tacchinardi: "È vergognoso"

"E’ vergognoso quello che fanno fatto alla Juve, anche perché vorrei vedere che carte hanno in mano per dare una penalizzazione così". Sono le parole dell'ex centrocampista bianconero Alessio Tacchinardi. "Anche le altre squadre fanno plusvalenze, è scandaloso, sarebbe almeno il caso di approfondire. La giustizia farà il suo lavoro, io conosco la famiglia Agnelli, molto seria e rispettosa che ha raggiunto dei traguardi importanti grazie a un duro lavoro".


14:15

Juve, la complicata rincorsa al quarto posto

Con i 15 punti di penalizzazione cambiano radicalmente gli obiettivi dei bianconeri: la squadra di Allegri si trova ora al decimo posto in classifica con 22 punti. Il quarto posto, importante da un punto di vista economico e di mercato, è attualmente occupato dalla Lazio a 34 punti (+12 sulla Juve).


14:00

Juve, ora c'è l'incubo Uefa

Olte alla durissima stangata della Corte di appello federale, c'è da pensare anche all'inchiesta aperta lo scorso 1° dicembre dalla Uefa «per potenziali violazioni delle norme sulle licenze per club e sul Fair Play Finanziario». L'incubo, insomma, potrebbe non avere fine.


13:50

Ancelotti: "Juve? Ho la mia opinione, ma non la dirò"

Anche il tecnico del Real Madrid, in conferenza stampa, ha commentato la penalizzazione inflitta ai bianconeri: "Non voglio commentare nulla di ciò che succede nei tribunali. Ho la mia opinione sulla questione, ma non la dirò".


13:15

Rivivi la conferenza completa di Allegri

"Juve, il -15 non cambia nulla". Queste le parole di Massimiliano Allegri alla vigilia della partita di domani contro l'Atalanta. Tutte le parole del tecnico bianconero sulla penalizzazione di 15 punti per il caso plusvalenze.

Conferenza Allegri, rivivi la diretta


12:45

Giletti: "Juve capro espiatorio"

Massimo Giletti, tifoso juventino, intervistato da La Stampa, si esprime sul caso Juventus: "Il club usato come capro espiatorio, è sbagliato colpire solo noi. Mi stupisce che nel mondo del calcio si possano fare due processi sulla stessa cosa, sorprendente. Le altre società ne sono uscite senza un graffio, la Juve con un trattamento esemplare. Qui forse qualcuno non ha capito che colpire la Juve fa male a tutto il calcio italiano".


12:16

Allegri: "Dispiaciuto per Agnelli, Arrivabene, Cherubini e Nedved"

"Il mio ora sarà un ruolo diverso con la squalifica di Cherubini? Sono dispiaciuto a livello personale per Cherubini, Agnelli, Arrivabene e Nedved. Oltre all’aspetto professionale c'è l'aspetto umano che va oltre a tutto. Solo la Juve condannata? Quando mi hanno detto dei -9 punti ho fatto il calcolo per capire quanti ne servivano per arrivare in Champions, dopo il -15 ne ho fatto un altro. Bisognerà fare una cosa straordinaria", ha concluso Allegri.


12:11

Allegri: "Resto alla Juve, se non mi mandano via"

"La squadra sa cosa bisogna fare, per noi non è cambiato niente. Serve una forza interiore e calarsi nuovamente nella classifica. Il primo obiettivo è arrivare a 25 punti, poi vediamo nel girone di ritorno. Se l’esclusione dalle coppe cambia il mio futuro? Io sono e rimarrò allenatore della Juventus, a meno che non mi mandano via. In certi momenti bisogna essere responsabili ed essere uomini", ha sottolineato Allegri.


12:07

Allegri: "Ci stavamo giocando il campionato..."

"Settimana prossima rientreranno Pogba e Vlahovic e domani avremo Cuadrado a disposizione. Prima della sentenza di ieri avevamo 37 punti, a un punto dal secondo posto e con tutte le chance di giocarci un posto in Champions e il campionato. La sentenza definitiva ci sarà tra due mesi e non dovremo avere dei rimpianti per non aver fatto quello dovevamo fare. Questo è un grosso imprevisto, ma singolarmente se ne esce rafforzati", ha proseguito Allegri.


12:03

Allegri: "Il -15 non cambia nulla, pensiamo al campo"

"Domani sarà una partita importante per chiudere al meglio il girone d’andata, bisogna ricompattarsi tutti e lavorare col profilo basso, noi dobbiamo solo pensare al campo. L’approccio con questo -15 non cambia, noi dobbiamo fare punti. Giochiamo in casa e dobbiamo vincere per agganciare il settimo posto, poi abbiamo Europa League e Coppa Italia", ha dichiarato Allegri.


12:00

Allegri in conferenza stampa

A breve Allegri parlerà in conferenza stampa il giorno dopo la sentenza sul caso plusvalenze.


11:50

Paratici inibito: "Tottenham nervoso" e i tifosi chiedono la cacciata

"Fabio Paratici: inibizione temporanea di mesi 30 a svolgere attività in ambito FIGC, con richiesta di estensione in ambito UEFA e FIFA". Questo recita il dispositivo della Corte federale d'appello per quanto riguarda la sanzione (due anni e mezzo) inflitta all'ex ds della Juventus, coinvolto nel caso plusvalenze, oggi al Tottenham. Proprio gli Spurs, come ricorda il Telegraph, ora vogliono capire se il proprio dirigente potrà continuare a svolgere la sua regolare attività di direttore generale. Trapelerebbe un certo nervosismo nei vertici del Tottenham per questa situazione, che ha scosso anche i tifosi, infuriati sui social e scatenati nel chiedere la cacciata di Paratici.


11:30

Christillin: "La Juve ha ragione, 15 punti un'enormità"

Il Corriere di Torino riporta le parole di Evelina Christillin, membro del consiglio FIFA in quota Uefa e storicamente vicina alla famiglia Agnelli: "Ho letto la memoria difensiva della Juventus: il club ha ragione a dire ne bis in idem, non si può essere condannati per un reato per il quale si è già stati assolti. […] Ritengo che quindici punti di penalizzazione siano un’enormità; nessun’altra squadra punita, solo la Juve, ma non credo che le plusvalenze si facciano in solitudine. Inoltre, parlando di plusvalenze, ogni giudizio sul valore dei giocatori è molto arbitrario".


11:10

Il procuratore Chinè minacciato di morte sui social

Sui social è incontrollato l'attacco che il procuratore federale Giuseppe Chinè sta subendo da diversi tifosi, inferociti contro la decisione di punire la Juventus così severamente. Sul web insulti, offese e soprattutto minacce di morte stanno prendendo di mira Chinè, che inizialmente aveva chiesto 9 punti di penalizzazione e che voleva la Juventus fuori dalle coppe europee ("La pena deve essere afflittiva, la Juventus in classifica deve finire ora dietro la Roma, fuori dalla zona delle Coppe Europee", queste le sue parole prima della sentenza della Corte federale).


10:30

La Juve e il caso Europa League, cosa rischia

Juve fuori dalle coppe europee? Il rischio c'è. Potrebbe non servire a nulla una eventuale qualificazione in Champions League tramite il campionato o attraverso la vittoria dell'Europa League, se la Uefa deciderà di punire i bianconeri. Il range di sanzioni è ampio: dalla multa all’esclusione dalle coppe, anche per un periodo lungo.


10:10

Mercato Juve, cosa succede con il ds Cherubini inibito?

L'inibizione per 16 mesi del direttore sportivo Cherubini fa sorgere un altro problema in casa Juve, quello legato all'operatività sul mercato. Serve un'altra figura dirigenziale per uscire dall'empasse: cosa succederà adesso?


9:55

Il messaggio di Chiellini

Non è più il capitano della Juventus, non è più nella Juventus, ma lo è stato per tanti anni e continua a rappresentare la vera anima bianconera, per questo Giorgio Chiellini si è sentito di pubblicare un messaggio sui social dopo lo scossone che ha fatto tremare il club: "Quando sei della Juve lo sei per sempre", ha scritto.


9:40

Cosa succederà al processo: i prossimi step

La data cerchiata in rosso è quella del 27 marzo per l'udienza preliminare, ma rimane di grande attualità anche il tema della "manovra stipendi" e il caso legato a Cristiano Ronaldo e alla "famosa carta che non dovrebbe esistere".


9:00

Del Piero "ignora" la Juve e posa con Totti e Henry

Non entra nel dibattito pubblico e social Del Piero, per ora in silenzio su quanto accaduto alla Juventus. L'ex capitano bianconero non si è ancora espresso, forse non lo farà. L'ultimo post su Instagram è una foto con Totti e Henry a Riyad: "Un tridente ammirevole", questa la didascalia.


8:45

In arrivo altri punti di penalizzazione?

Non va dimenticato che le indagini che gravano sulla Juventus sono di due tipi: uno è quella sul caso plusvalenze, che ha portato ai 15 punti di penalizzazione in classifica per i bianconeri, l'altra riguarda invece la cosiddetta "manovra stipendi", secondo filone sul quale la giustizia sportiva dovrà esprimersi. Il rischio che la Juve possa subire una seconda pesante sanzione è reale.


8:25

Allegri deve pensare a Juve-Atalanta

Non sarà facile per squadra e allenatore preparare ora la sfida dell'Allianz Stadium contro l'Atalanta dopo la riapertura del processo e una situazione di classifica completamente stravolta. Allegri dovrà lavorare in queste ore sulla testa dei suoi ragazzi, difficile credere che non ci siano state ripercussioni sulla tranquillità emotiva del gruppo. Sarebbe stata una partita da Champions, ora per i bianconeri è la prima tappa di una lunga rincorsa.


8:05

La risposta social della Juve

Come sta rispondendo la Juventus a tutto questo? Sì, ha diffuso un comunicato ufficiale chiarendo che presenterà ricorso, ma sui social sta lanciando altri messaggi: tra le storie di Instagram il club bianconero sta ricondividendo i post dei suoi giocatori, dal capitano Bonucci a Danilo, da Perin e Fagioli a Locatelli e Miretti, che hanno tutti deciso di pubblicare foto di gruppo, esultanze, scatti della squadra abbracciata e compatta. Fagioli ha anche scritto: "Più forti e pronti che mai", mentre Bonucci ha rotto il silenzio con "Noi con Voi. Oggi è ancora più importante essere Squadra. Avanti sulla nostra strada". Messaggi inequivocabili: in un momento così duro la squadra vuole e deve restare unita.


7:50

Marchisio: "Lo fanno tutti ma sanzionata solo la Juve"

È stato tra i primi a commentare e a reagire dopo l'annuncio della penalizzazione di 15 punti alla Juve, Claudio Marchisio sui suoi profili social ha dato sfogo al suo pensiero sulla vicenda con un post polemico che ha scatenato migliaia di risposte dei tifosi.


7:35

Non ci sarà riduzione dei 15 punti

La Juve, come annunciato nel suo comunicato ufficiale, farà ricorso e la palla passerà al Collegio di Garanzia dello sport del Coni, guidato dalla napoletana Palmieri Sandulli. Il Collegio potrà confermare la sentenza oppure annullarla in caso di vizi di forma e/o violazioni di diritto della difesa, rimandando tutto indietro alla Corte federale d'appello per una nuova discussione. Non è prevista, dunque, alcuna modifica della penalizzazione, che -  se confermata - per la Juventus rimarrà di 15 punti in classifica.


7:20

Tifosi Juve furiosi: "Come Calciopoli, avrete lo stadio vuoto"

Lo scandalo investe la Juve e di riflesso i suoi tifosi, che ora si ritrovano con la squadra a 22 punti in classifica e lontana da un posto europeo. La stangata è totale e sui social i sostenitori bianconeri sfogano la rabbia: "15 punti solo alla Juve, le altre prosciolte. Un'altra Calciopoli. Se ci lasciate soli non lottando anche questa volta, vi assicuro che avrete lo stadio vuoto, e tutto il resto che vi meritate", scrive qualcuno. "Ritiriamo la squadra ora!" o "Vi ricordate la partita in casa con la Salernitana, e voi vi fidate ancora di 'sta gente? Il calcio italiano è malato. Paga sempre e solo la Juventus, da sempre. Basta!", sottolinea qualcun altro. 

Juve penalizzata con un -15 in classifica: le ironie social si moltiplicano
Guarda la gallery
Juve penalizzata con un -15 in classifica: le ironie social si moltiplicano


Torino

Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti