Juventus penalizzata: cosa succederà adesso al processo per plusvalenze

La data cerchiata in rosso è quella dell'udienza preliminare, ma rimane di grande attualità anche il tema della manovra stipendi e il caso legato a Cristiano Ronaldo
Juventus penalizzata: cosa succederà adesso al processo per plusvalenze© Juventus FC via Getty Images
2 min

TORINO - E per la Juventus questo sembra essere solo l'inizio. Alla dura stangata data al club bianconero, con la penalizzazione di 15 punti e le pesanti sanzioni inflitte ai vertici societari, farà seguito una lunga stagione di battaglie in ambito sportivo e giudiziario che il nuovo corso Ferrero-Scanavino ha ereditato e che ora dovrà fronteggiare, con tutte le avversità del caso (forse altri punti di penalizzazione?). Sul caso plusvalenze, la Juve procederà con il ricorso e il Collegio di Garanzia dello sport del Coni deciderà se confermare o annullare la sentenza. Sul secondo filone invece, quello relativo alla "manovra stipendi", la giustizia sportiva dovrà esprimersi e la Procura Federale potrebbe far partire un altro deferimento.

I prossimi step

La data cerchiata in rosso, poi, è quella del 27 marzo, quando si terrà l'udienza preliminare con il Gup che verrà chiamato anche ad esprimersi sulla competenza territoriale dopo la richiesta dei legali della Juve di spostare la sede da Torino a quella di Milano o in subordine Roma. Nel frattempo resta sempre di grande attualità il caso legato a Cristiano Ronaldo e alla «famosa carta che non dovrebbe esistere», ricostruita dai pm con un documento individuato (rivelato dal Corriere della Sera) ma firmato solo da Fabio Paratici e non da CR7: i suoi legali anzi ribadiscono di non esserne a conoscenza, chiedendo l'accesso agli atti per saperne di più, con i pm che puntano a un interrogatorio fin qui sempre rifiutato dal portoghese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Juve, i migliori video

Commenti