Uefa, messaggio alla nuova Juve: basta con la Superlega

Il primo dicembre scorso la federcalcio europea ha aperto la procedura per una presunta violazione bianconera del fair play finanziario e rimane in attesa del verdetto del Collegio di Garanzia sui 15 punti di penalizzazione
Uefa, messaggio alla nuova Juve: basta con la Superlega© ANSA
2 min
Xavier Jacobelli
TagsJuventusUefaSuperLega

Ottanta milioni di euro: a tanto potrebbe ammontare il mancato introito della Juve in caso di mancata partecipazione alle coppe europee nella prossima stagione, Il rischio è stato calcolato sulla base dei ricavi registrati nelle ultime tre stagioni continentali del club bianconero (19/20: 86,6 milioni di euro; 20/21: 88,4 milioni di euro; 21/22: 78,71 milioni di euro). Nella stagione in corso, nonostante l'eliminazione dalla Champions League, la Juve ha già incassato 52,9 milioni di euro. A carico della società, il primo dicembre scorso l'Uefa ha aperto la procedura per una presunta violazione del fair play finanziario, sulla scorta dell'inchiesta Prisma avviata dalla magistratura torinese e dei rilievi mossi dalla Consob al bilancio.

Il progetto caro ad Agnelli

In attesa del verdetto del Collegio di Garanzia sui 15 punti di penalizzazione, per allacciare i rapporti con la nuova dirigenza, Ceferin si aspetta la rinuncia al progetto caro ad Andrea Agnelli, alla base della clamorosa rottura con l'Uefa, consumatasi nell'aprile 2021 e resa insanabile dal ricorso che Juve, Barcellona e Real hanno presentato alla Corte di Giustizia Europea. L'avvocato della stessa Corte l'ha bocciato, il verdetto finale è atteso in marzo. Nel frattempo, l'Uefa aspetta un segnale politico dalla Continassa. A lanciarlo dovrà essere Elkann, consapevole quando sia necessario per la Juve rompere l'isolamento internazionale in cui è piombata da quando Agnelli ha propugnato la Superlega, fallita prima ancora di diventare realtà.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Juve, i migliori video

Commenti