Sentenza Juve, Abodi: "C'è precarietà, bisogna cambiare qualcosa"

Le parole del ministro per lo sport sul caso giudiziario in cui sono coinvolti i bianconeri
Sentenza Juve, Abodi: "C'è precarietà, bisogna cambiare qualcosa"© LaPresse
2 min

Dopo la decisione da parte del Collegio di Garanzia dello Sport del CONI di rinviare a giudizio per quanto riguarda il caso plusvalenze in cui è coinvolto la Juve, sono arrivate numerose reazioni dagli addetti ai lavori. Anche Andrea Abodi, ministro per lo sport, è intervenuto nel dibattito sulla sentenza per la penalizzazione dei bianconeri (QUI il punto). Queste le sue parole riportate da ANSA: "Farò la mia parte, di concerto eventualmente con i miei colleghi di governo e ascoltate le parti, affinché ci sia una riforma della giustizia sportiva".

Sentenza Juve, il ministro Abodi: "Questa precarietà non aiuta"

Proseguendo, il ministro per lo sport Abodi ha espresso le proprie sensazioni sul caso Juve: "Non entrerò mai nel merito della sentenza, ma questa precarietà non aiuta: dove c'è competizione, la certezza della pena va composta con gli interessi generali. Qualcosa bisogna modificare perchè le decisioni siano comprensibili e la tempistica rispettosa della reputazione della competizione".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Juve, i migliori video

Commenti