Corriere dello Sport

Lazio

Vedi Tutte
Lazio

Lazio, per Marchetti e Lulic le firme sono in arrivo

Lazio, per Marchetti e Lulic le firme sono in arrivo

Il portiere e il centrocampista prolungano: dopo la Supercoppa il club di Lotito chiuderà

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Fabrizio Patania

lunedì 3 agosto 2015 08:32

SHANGHAI (CINA) - Non vendere nessuno dei big, perfezionare i rinnovi dei contratti, restare così e sperare di entrare nella fase a gironi di Champions attraverso il preliminare. È questa la linea della Lazio, che ha almeno congelato (per non dire chiuso) il mercato per i prossimi venti giorni dopo aver messo a segno le operazioni Kishna (con l’Ajax) e Milinkovic (con il Genk) in leggero ritardo rispetto alla scadenza del 20 luglio prevista inizialmente.

RINNOVI LULIC E MARCHETTI - Ora la società biancoceleste consoliderà il gruppo a disposizione di Pioli mettendo a posto i rinnovi dei contratti ancora in sospeso, perfezionando subito il discorso con Lulic e Marchetti. Gli accordi sono stati trovati o sono almeno definiti sulla parola, le negoziazioni (dopo un periodo di incertezza) sono iniziate alla fine di giugno e stanno andando avanti da un mese. Lotito si è avvicinato progressivamente all’intesa con tutti e due i giocatori, che avevano mercato e potevano essere considerati in discussione. Gli scenari sono cambiati, resteranno tutti e due alla Lazio, fanno parte del progetto a pieno titolo e firmeranno, ecco la notizia, dopo la finale di Supercoppa a Shanghai.



MARCHETTI - Appena rientrati a Roma, nei giorni che precederanno l’andata dei preliminari di Champions, la società metterà nero su bianco. Non è una data scomoda e neppure rischiosa, perché le parti hanno ormai sviluppato buona parte del lavoro contrattuale e c’è l’ampia disponibilità dei giocatori. Decisivi sono stati i colloqui portato avanti da Lotito sabato 18 luglio nel ritiro di Auronzo di Cadore, il giorno prima della trasferta a Bruxelles per affrontare l’Anderlecht. Pioli era stato chiaro con la Lazio: voleva arrivare al preliminare senza incertezze e con giocatori pronti, lavorerà e concederà tempo ai nuovi acquisti, potrà continuare ad appoggiarsi alla vecchia guardia.

[...]

LULIC - Stesso discorso per il jolly bosniaco, che all’inizio di giugno sembrava lontano dalla Lazio e propenso a valutare le offerte in arrivo dalla Bundesliga (s’erano fatte sotto Schalke 04 e Bayer Leverkusen). Otto mesi fa la trattativa per il rinnovo si era interrotta bruscamente. La distanza tra offerta e richiesta, in termini economici, era troppo ampia. Fosse partito Lulic, la Lazio sarebbe tornata sul mercato per un esterno di fascia sinistra che permettesse a Pioli di giocare anche con la difesa a tre, a giugno erano emerse le candidature di Tremoulinas (Siviglia) e Willems (Psv Eindhoven).

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Per Approfondire

Commenti