Lazio, Lotito: “La ripartenza non è una mia vittoria, ma del calcio italiano”

Il patron biancoceleste, sempre in prima linea tra i presidenti a favore del ritorno in campo, ha commentato: “Quello italiano è uno dei campionati più belli al mondo”
Lazio, Lotito: “La ripartenza non è una mia vittoria, ma del calcio italiano”© LAPRESSE

ROMA - Finalmente ci siamo, la Serie A riparte dal 20 giugno. Tutto ufficiale ormai, il calcio in Italia è pronto a tornare in scena dopo lo stop per l’emergenza Coronavirus. Una rinascita, una gioia anche per il presidente della Lazio, Claudio Lotito. Il numero uno biancocelesti, durante queste interminabili settimane, si è dato da fare per salvaguardare il campionato. E festeggia anche lui il ritorno in campo: “Non è la vittoria di Lotito, ma quella di tutto il calcio italiano”, le sue parole all’Adnkronos. Poi ha continuato: “Sono sicuro che con questa ripartenza il nostro calcio saprà mantenere quell'elevato standard di qualità che gli è riconosciuto in tutto il mondo. Quello italiano è uno dei campionati più importanti”. Ora c’è attesa per i calendario. Con le date ufficiali inizia davvero la Serie A 2.0. Lotito insegue il sogno scudetto con la sua Lazio: 12 partite, 12 finali da giocare da qui sino ai primi di agosto a porte chiuse. Il discorso alla squadra lo ha già fatto qualche giorno fa: si aspetta il massimo dai giocatori di Inzaghi.

Serie A, ecco le partite da giocare: il calendario completo
Guarda la gallery
Serie A, ecco le partite da giocare: il calendario completo

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti